Dieta gialla: assorbi i grassi e perdi peso

Frutta e verdura nei toni del giallo-arancio? Per la salute sono preziosissime. Ecco quali alimenti privilegiare e perché

Ci sono periodi dell’anno che, per la digestione e per la linea, sono particolarmente impegnativi. Ma ci sono anche diete, semplici da seguire, che a perdere peso aiutano.

Tra queste, vi è una dieta che si basa su un colore – il giallo – è che permette di abbandonare i chili di troppo, e di rimediare ai danni degli stravizi alimentari. È la dieta gialla, per l’appunto. Come il nome suggerisce, ad essere privilegiati sono gli alimenti giallo-arancio: l’albicocca, l’arancia, il caco, la carota, la clementina, il limone, il mandarino, il melone, la nettarina, la nespola, il peperone, la pesca, il pompelmo, la zucca. A seconda del periodo dell’anno in cui ci si trova, si potrà preferire un ortaggio o un frutto agli altri.

Perché sono ricchi di benefici, i vegetali di questo colore? Perché contengono molto beta-carotene: precursore della vitamina A, il beta-carotene ha una potente azione antiossidante e provitaminica, partecipa alla crescita e al mantenimento dei tessuti, e protegge le cellule dai danni causati dai radicali liberi. Ma non solo: aiuta la vista, stimola le funzioni immunitarie e viene assorbito con i grassi presenti nella dieta.

Sono, la frutta e la verdura dal colore giallo, alimenti ad alto contenuto di Vitamina C. L’arancia, poi, contiene anche antocianine, ed ha quindi proprietà anticoagulanti, antitumorali e antinfiammatorie. Più che una dieta, dunque, ecco che frutta e verdura giallo-arancio dovrebbe essere introdotta nell’alimentazione di ognuno con costanza e con regolarità, non in situazioni di emergenza: i benefici che apporta sono troppi, per rinunciarvi. A cominciare dalla capacità di prevenire le malattie cardiovascolari e di rallentare l’invecchiamento.

Sebbene la dieta del giallo possa suggerire ricette estive, dissetanti ed energetiche, anche d’inverno può essere seguita. Tante sono le ricette che possono essere preparate con la zucca, a cominciare dai risotti e sino ad un semplice contorno al forno, mentre gli agrumi possono essere consumati al naturale oppure spremuti, per colazioni e merende capaci di garantire un pieno di vitamine. Oppure, si possono preparare centrifugati di frutta e verdura (ad esempio, combinando tra loro carote, arance, mele, limoni e kiwi) da sorseggiare in un freddo pomeriggio di relax.

A ringraziare saranno la linea, ma anche (e soprattutto) la salute.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta gialla: assorbi i grassi e perdi peso