Dieta del Dr. Weil: perdi peso, ti depuri e previeni l’Alzheimer

Il Dr Andrew Weil ha messo a punto una versione della piramide alimentare che permette di combattere infiammazioni croniche e prevenire molte malattie

La dieta del Dottor Weil è un modello alimentare che si pone l’obiettivo di combattere i fenomeni infiammatori cronici.

Secondo il Dottor Andrew Weil, medico laureato ad Harvard e ideatore di questo regime, l’infiammazione cronica dell’organismo è alla base di molte malattie gravi, dall’Alzheimer ai tumori.

Causati da stress, predisposizione genetica e sedentarietà, i fenomeni di infiammazione cronica si possono prevenire con scelte dietetiche mirate.

Il Dottor Weil ha individuato alcune regole utili al proposito, ricordando innanzitutto che l’apporto energetico ideale è pari a circa 2 – 3mila calorie al giorno (i numeri specifici variano a seconda del sesso della persona che segue la dieta e del suo livello di attività fisica).

Fondamentale è anche la ripartizione dei macronutrienti, che prevede l’assunzione del 40/50% di carboidrati, del 20/30% di proteine e del 30% di lipidi. Lo schema in questione, se possibile, deve essere mantenuto per ogni pasto della giornata.

Il focus principale della dieta del Dr. Weil è però la piramide alimentare, che prende spunto dal modello di quella della dieta mediterranea ma con l’aggiunta di alcuni cibi. Tra questi, è possibile ricordare il tè verde (che dovrebbe essere preferito al caffè) e il cioccolato fondente.

Un’altra delle raccomandazioni previste riguarda l’assunzione di grassi omega 3. Ottime fonti al proposito sono pesci come le sardine, il salmone selvaggio, le aringhe, da consumare almeno due volte alla settimana (quando non si ha la possibilità di farlo, è possibile integrare con specifici supplementi).

Questo percorso, da considerare come una vera e propria impostazione alimentare antinfiammatoria e non come una dieta da seguire per un lasso di tempo limitato, prevede anche il fatto di consumare almeno 40 grammi di fibre al giorno.

Basilare a tal proposito è l’incremento del consumo di frutta e verdura (legumi in particolare) e di cereali integrali.

Andrew Weil consiglia inoltre di concentrarsi sul consumo di verdure a foglia verde e di frutta di colore giallo/arancione. In tutti i casi, è bene scegliere ortaggi e frutta da coltivazioni biologiche, così da minimizzare il rischio di assumere pesticidi.

Per quel che concerne l’apporto di proteine, questa versione della piramide alimentare suggerisce come fonti da privilegiare lo yogurt, il formaggio e i derivati della soia.

Proseguendo con le regole della dieta del Dottor Weil, si ricorda che è consentito il consumo di una moderata quantità di vino rosso. Da evitare è invece l’assunzione degli acidi grassi trans.

Essenziale è cercare di bere acqua priva di cloro e cloramina e integrare l’alimentazione quotidiana con 60 – 100 mg di coenzima Q10.

Anche se non si tratta di una dieta restrittiva e sbilanciata, prima di iniziarla è opportuno consultare il proprio medico curante.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta del Dr. Weil: perdi peso, ti depuri e previeni l’Alzheimer