Dieta delle ore: quando cenare per dimagrire

Secondo un recente studio statunitense, tardare troppo nell'assunzione dell'ultimo pasto della giornata può essere rischioso per la forma fisica

Consumare la cena a un orario eccessivamente tardo può aumentare il rischio di avere a che fare con un incremento ponderale o con un aumento dei livelli di zucchero nel sangue. A dirlo è un recente studio, i cui dettagli sono stati pubblicati sulle pagine della rivista Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism.

Portato avanti da esperti di diverse realtà accademiche statunitensi – tra le quali è possibile citare la John Hopkins University di Baltimora – ha preso in considerazione gli effetti sul metabolismo della cena consumata a orari tardivi, reclutando 20 volontari sani di ambo i sessi e di età media pari a 26 anni (in tutti i casi, si trattava di soggetti abituati a coricarsi a un orario compreso tra le 22.00 e l’1.00 di notte).

Il consumo dell’ultimo pasto della giornata a un orario tardivo ha provocato uno sballamento di 4 ore del metabolismo postprandiale e conseguenze non positive sui livelli dei trigliceridi e sul glucosio nel sangue.

Il team scientifico, guidato dal Dottor Jonathan C. Jun, ha altresì notato che, al follow up, i soggetti coinvolti presentavano una capacità ridotta di smaltire i grassi, con ovvie ripercussioni negative sul peso.

Gli esperti hanno fatto presente che gli effetti da loro osservati potrebbero essere ancora più gravi nelle persone obese o in sovrappeso, il cui metabolismo risulta di base compromesso. Questo studio è un punto di riferimento di grande valore in quanto, a detta dei ricercatori che lo hanno portato avanti, fornisce indicazioni molto utili su come e quando alimentarsi per rimanere in forma.

Come evidenziato dalla Dottoressa Lisa K. Diewald, responsabile del MacDonald Center for Obesity Prevention della Villanova University, la cena è il pasto più importante della giornata. Se si sa già che un giorno la si consumerà particolarmente tardi, la sua raccomandazione è quella di assumere, nel tardo pomeriggio, uno spuntino ad alto contenuto proteico come lo yogurt greco con le noci. In questo modo, proprio grazie ai protidi, si riesce a tenere sotto controllo l’appetito.

Per quel che concerne l’ora più adatta per consumare la cena è bene rammentare che, sulla base dei risultati raggiunti dal Dottor Jun, bisogna tenere conto delle differenze che contraddistinguono il metabolismo di ogni persona e del fatto che, dati scientifici alla mano, se si è abituati a coricarsi presto la cena tardiva ha effetti mediamente più negativi sui valori sopra citati.

Concludiamo ricordando che, per informazioni sicure e mirate sull’orario più salutare per la cena, il riferimento deve essere il medico di fiducia.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta delle ore: quando cenare per dimagrire