Dieta con spinaci, aiuti l’intestino e dimagrisci

Appartenenti alla famiglia delle Amaranthaceae, queste verdure aiutano a mantenersi in forma e a proteggere l'intestino

Aggiungere gli spinaci alla propria dieta quotidiana può rivelarsi una scelta molto utile se si ha intenzione di perdere peso in maniera efficace. Queste verdure, appartenenti alla famiglia delle Amaranthaceae, sono caratterizzate da un contenuto notevole di fibre insolubili, nutrienti aventi un ruolo chiave quando si parla di dimagrimento.

L’influenza degli spinaci sul peso corporeo è stata più volte indagata dalla scienza. Degno di nota a tal proposito è uno studio pubblicato sulle pagine del sito della US National Library of Medicine. La ricerca in questione ha monitorato la situazione di un campione di donne in sovrappeso, che sono state invitate al consumo, per un lasso di tempo pari a 3 mesi, di 5 grammi di estratto di spinaci.

Al follow up, gli studiosi hanno confrontato i loro risultati con quelli di un gruppo trattato con del placebo, riscontrando esiti migliori per quanto riguarda la perdita di peso. Tra i motivi per cui gli spinaci risultano così benefici ai fini del dimagrimento è possibile ricordare il loro basso apporto energetico – parliamo di poco più di 20 calorie all’etto – ma anche la già citata presenza di fibre insolubili, nutrienti preziosi in quanto utili al raggiungimento di un livello ottimale di sazietà.

Quando si parla di queste verdure è bene porre l’accento anche sulla loro ricchezza in proteine. Gli spinaci, inoltre, contengono vitamina A, uno degli antiossidanti più efficaci che la natura ci ha donato. Fonti di vitamina C e di minerali come il potassio, il calcio, il sodio e il magnesio, gli spinaci, sempre in virtù delle fibre, sono portentosi alleati dell’efficienza intestinale, anch’essa cruciale per il mantenimento del peso.

Proseguendo con i motivi per cui vale la pena introdurre gli spinaci nella dieta ricordiamo la presenza di vitamina K, sostanza molto utile quando si tratta di promuovere la salute delle ossa. Utili per l’alimentazione delle mamme in attesa in virtù della presenza di folati, gli spinaci possono interferire con l’azione dei farmaci anticoagulanti e dei diuretici.

Per questo, prima di iniziare ad assumerli è opportuno consultare il proprio medico curante. In assenza di controindicazioni ci si può lasciare andare alla creatività in cucina, rendendoli protagonisti di diverse ricette, dagli sformati fino alle polpette.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta con spinaci, aiuti l’intestino e dimagrisci