Dieta delle calorie negative: i cibi che bruciano i grassi

Due volte al mese, è possibile consumare per 24 ore solo cibi a calorie negative: su cosa puntare e quali sono i benefici

Per perdere peso in modo naturale, senza fare troppi sacrifici e senza ricorrere ad un regime alimentare drastico, è possibile seguire la dieta delle calorie negative. Una dieta che, come il nome suggerisce, vede l’impiego di tutti quegli alimenti che forniscono meno energia rispetto a quella che l’organismo brucia per masticarli e per digerirli.

Un esempio? La mela: mangiarne una intera da 100 grammi ci fornisce circa 50 kcal, le stesse che il corpo usa per “gestirla”. Così, si fa il pieno di vitamine e sali minerali ma non si ingrassa.

Ovviamente, prima di seguire la dieta a calorie negative è necessario chiedere un parere al proprio medico, e farsi seguire da un esperto: non è certo possibile ingerire ogni giorno solamente alimenti di questo tipo, ma sarà necessario inserirli in un regime bilanciato pensato per perdere peso in modo sano, e per evitare carenze alimentari.

Se si volesse consumare solamente cibi a calorie negative, lo si può fare periodicamente per sole 24 ore: in questo modo, si intaccano i depositi di grasso e si perdono circa 400-500 grammi. Su cosa puntare? Oltre a bere molta acqua, bisognerà portare in tavola asparagi, bietole, carote, cavoli, cetrioli, cicoria, fagiolini, piselli, spinaci, pomodori, mele, pompelmi, frutti di bosco. Facendo due giornate così al mese, si depura l’organismo, ci si sgonfia, si combatte la ritenzione idrica e si tengono sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue.

In una giornata di dieta con cibi a calorie negative, si può bere appena svegli un bicchiere di acqua tipieda e limone con un frullato di pompelpo e di frutti di bosco, seguiti dopo un paio d’ore e da una mela (se si vuole bere il caffè lo si può fare, ma rigorosamente senza zucchero). Per pranzo, via libera ad un’insalata di fagiolini, asparagi e piselli conditi solo con aceto di mele, succo di limone e peperoncino. Per cena, bietole lessate e un’insalata di pomodori, cetrioli e cipolle rosse crude. E se tra un pasto e l’altro si avesse fame, la si può spezzare con un frullato di sedano, lime e zenzero.

Dieta delle calorie negative: i cibi che bruciano i grassi