Cellulite, gli effetti dimagranti della cipolla

Diuretica, con poche calorie e anti-diabete: la cipolla è una miniera di benessere e l'alleato perfetto contro la cellulite

Il migliore anti-cellulite naturale? La cipolla! Più la mangi e più dimagrisci, sconfiggendo l’odiata buccia d’arancia.

Eliminata spesso a torto dalla tavola perché considerata poco digeribile, la cipolla è l’alleato perfetto per dire addio alla cellulite, combattendo questo inestetismo dall’interno. Le sue proprietà terapeutiche sono infinite e non si fermano alla bellezza, ma coinvolgono il benessere di tutto il corpo. Questo alimento infatti è ricco di sali minerali e vitamine, potassio, calcio, fosforo, ferro, zolfo e magnesio. Favorisce la digestione grazie ad alcuni fermenti, stimola il metabolismo, svolge una funzione anti-diabetica, ma soprattutto stimola la diuresi.

Diuretica e lassativa, la cipolla è l’ideale per tornare in forma con gusto e per contrastare la fame nervosa, poiché riduce l’indice glicemico degli alimenti con cui viene consumata. Non solo: riequilibra la flora batterica e migliora il transito intestinale. Potete consumarla sia cotta che cruda a volontà, visto che 100 grammi di prodotto contengono appena 28 calorie.

Come mangiarla per dire addio alla cellulite? Per un’azione diretta sulla buccia d’arancia fate bollire qualche cipolla. Il segreto è aggiungere all’acqua di cottura mezzo bicchiere di latte per rendere questo alimento più digeribile ed eliminare gli odori sgradevoli.

Quando sarà cotta mangiate la cipolla condita con un filo d’olio extravergine d’oliva e spezie. Il risultato vi sorprenderà: le sostanze contenute in questo cibo-farmaco infatti svolgono nel nostro corpo una sorta di massaggio interno, aiutandoci a drenare i liquidi, a sciogliere i cuscinetti di grasso e a perdere peso. Per rendere ancora più efficace l’azione detox della cipolla potete bere l’acqua di cottura rimasta.

Versatili e buonissime, le cipolle sono l’ideale per preparare tantissimi piatti. Gustatele sotto forma di zuppa, per rafforzare le difese immunitarie durante l’inverno e prevenire l’influenza, oppure al forno, per una cena super light. Sono ottime sia in agrodolce che alla piastra, sotto forma di confettura o sugo per la pasta e il riso. Si sposano a meraviglia con le patate, con il pomodoro, con le zucchine, le melanzane e i peperoni. Sono ottime come condimento per carne e pesce, sia a pranzo che a cena.

Cellulite, gli effetti dimagranti della cipolla