Meningite: cos’è, come si trasmette e sintomi

Scopriamo cos'è la meningite, come si trasmette questa patologia e quali sono i sintomi.

La meningite è un’infiammazione delle meningi, ossia delle membrane che rivestono il midollo spinale e il cervello. A causare la patologia sono virus e batteri, ma anche altre malattie o farmaci. La meningite può rivelarsi particolarmente pericolosa, per questo è importante cogliere immediatamente i sintomi della patologia, come febbre alta, mal di testa, collo rigido, sensazione di malessere, sonnolenza, letargia e convulsioni.

I primi campanelli d’allarme il più delle volte si manifestano rapidamente, ma possono anche presentarsi nel corso di più giorni. La patologia può colpire a qualsiasi età, sono però più a rischio le persone che si trovano a trascorrere molto tempo in luoghi affollati, come gli studenti o chi lavora in edifici pubblici.

La meningite batterica è la forma più pericolosa e rara di questa malattia, per questo richiede un intervento immediato per non mettere a rischio la vita del paziente. La meningite virale è più comune e meno grave, tanto che spesso non viene diagnosticata poiché i suoi sintomi sono simili a quelli di un’influenza.

Quali sono le cause della meningite? Questa patologia viene provocata da un’infezione, che può essere fungina, virale o batterica. La maggior parte dei virus e dei batteri che causano questo problema sono piuttosto comuni e sono legati ad altre malattie. Infettano l’apparato digerente, respiratorio e urinario, arrivando sino alle meningi grazie al liquido che si trova nel midollo spinale.

A volte a provocare la malattia è un’infezione locale (come un’otite o una sinusite), ma anche un trauma grave alla testa. Fra i batteri che causano la meningite troviamo gli streptococchi del gruppo B, l’Escherichia coli, la Listeria monocytogenes, il pneumococco e il meningococco. Per quanto riguarda i virus invece possiamo citare l’enterovirus e l’herpesvirus.

Uno dei sintomi più evidenti della meningite è il mal di testa, che si presenta in circa il 90% dei casi ed è un campanello d’allarme importante. In seguito possono comparire rigidità muscolare (soprattutto nella zona del collo) e uno stato mentale alterato. I sintomi precoci sono invece dolori alle gambe, un colorito anomalo intorno alle labbra, mani e piedi freddi.

Meningite: cos’è, come si trasmette e sintomi