Sesso durante il ciclo: come farlo con piacere

Posso fare sesso durante il ciclo? Mi farà male? Dove e come è meglio farlo? La risposta a queste e altre domande per sfatare un tabù radicato

Cristina Critelli Ginecologo, Sessuologo e Psicoterapeuta Dal 2000 si occupa di disfunzioni sessuali, in particolare di dolore sessuale e vaginismo, con un approccio integrato, utilizzando anche EMDR.

Sesso e mestruazioni

Il ciclo mestruale accompagna la vita delle donne per circa 40 anni. Inizia con il menarca, cioè con il primo ciclo mestruale, che si colloca intorno ai 12 anni e qualche mese e termina in modo più o meno drastico con la menopausa, intorno ai 51 anni.

Durante questo intervallo di tempo, le donne sono soggette mensilmente a una perdita di sangue proveniente dall’utero e espulsa attraverso il canale vaginale, con durata e quantità variabile da donna a donna. La mestruazione altro non è che il rinnovamento dell’endometrio, cioè del rivestimento interno dell’utero, che viene espulsa insieme ad una modica quantità di sangue. Infatti la perdita mestruale è generalmente limitata, intorno a circa 80 millilitri, che corrispondono a una tazzina da caffè.

Nel 40-70% delle donne la mestruazione è particolarmente dolorosa al punto da compromettere la qualità della vita in quei giorni. Al classico dolore al ventre e alla schiena, possono associarsi anche nausea, cefalea, vomito. Intorno al ciclo mestruale ruotano tanti falsi miti e tabù, circa quello che si può e quello che non si può fare, su rischi e pericoli anche nel fare cose semplici ed innocue come fare sport, nuotare e anche fare sesso. Le donne stesse parlano a volte di “ripulirsi” attraverso il ciclo mestruale.

Secondo uno studio pubblicato qualche anno fa, il 3-30% delle donne sessualmente attive ha rapporti sessuali durante il ciclo mestruale. Un più recente sondaggio (Intimina) fotografa una situazione diversa, riportando che circa l’80% delle donne intervistate fa sesso durante il ciclo. Questa non può che essere una buona notizia che ci fa ben sperare circa l’abbattimento di barriere e tabù verso il ciclo mestruale.

Come farlo con piacere

Il primo passo è la libertà e il desiderio. La libertà da pregiudizi sul ciclo mestruale come di una cosa sporca e contaminante, poi certamente anche il sentirsi a proprio agio con il corpo. Alcune donne hanno cicli molto abbondanti oppure molto dolorosi, in quel caso è sicuramente più difficile vivere il sesso durante la mestruazione con libertà; il dolore mestruale a volte può essere invalidante al punto tale da impedire anche le attività di routine, quindi più difficile abbandonarsi al sesso, anche se la chimica del sesso e del piacere in realtà potrebbe giocare un ruolo vantaggioso.

Il desiderio è l’altra variabile da considerare. Le donne hanno un desiderio sessuale influenzato in parte anche dalla ciclicità ormonale, naturalmente questo non è l’unico fattore, ma comunque gioca sicuramente un ruolo nel desiderio femminile. Nel periodo mestruale il progesterone è al valore minimo e intanto l’estradiolo inizia a crescere fino a raggiungere un picco nel periodo periovulatorio. Questo assetto ormonale potrebbe favorire il desiderio ma sicuramente non essere il fattore determinate, sappiamo che il desiderio dipende da tante variabili relative allo stato personale, alla relazione, al contesto.

È importante poi considerare un altro fattore che potrebbe essere importante anche se infondato, cioè la “relativa” tranquillità rispetto al rischio gravidanza. Seppur evenienza poco frequente, non è però impossibile rimanere in gravidanza attraverso un rapporto durante il ciclo. Quindi se la gravidanza non è in progetto a breve termine, meglio utilizzare un metodo contraccettivo affidabile anche in quei giorni.

Ecco alcuni suggerimenti per fare sesso con piacere durante il ciclo mestruale:

  • condividere con il partner il desiderio di fare sesso durante il ciclo;
  • organizzarsi in modo da avere meno disagio, scegliendo per esempio un luogo dove ci si sente meglio ed è più facile pulire;
  • curare l’igiene intima prima e dopo il rapporto;
  • ricordarsi che la presenza del ciclo mestruale non è un metodo contraccettivo.

Da tenere a mente

  • Non esiste nessuna controindicazione al sesso durante il ciclo.
  • È possibile usare sistemi di protezione interni durante il sesso senza penetrazione vaginale (tamponi interni, coppetta) per sentirsi a proprio agio senza dover rinunciare a tutto ciò che è gradito (per esempio rapporti orali o anali, masturbazione).
  • Non esiste nessuna controindicazione alla penetrazione vaginale, a patto che sia gradita da entrambi; anzi in alcune donne il senso di lubrificazione offerto dal ciclo mestruale può rappresentare un eccitante vantaggio.
  • Il rapporto sessuale, così come l’esercizio fisico, può migliorare il dolore associato alla mestruazione
  • L’orgasmo, determinando anche contrazioni uterine, può aumentare lievemente la quantità di flusso mestruale nell’immediato: questo è dovuto soltanto all’effetto spremitura delle contrazioni uterine, non va quindi confuso con segni patologici legati al rapporto sessuale.

Fidarsi del proprio corpo, se ci si sente tranquille, rilassate e soprattutto desiderose, il sesso si può vivere con piacere anche durante il ciclo mestruale, seppur con qualche accorgimento organizzativo in più.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sesso durante il ciclo: come farlo con piacere