Meghan e Harry, il vero motivo del ritorno in Inghilterra (non per la Regina)

Una fonte anonima ha svelato il vero motivo dietro il ritorno in Inghilterra di Meghan e Harry. E non c'entrano né la Regina, né la beneficenza

Meghan Markle e il Principe Harry si preparano a tornare in Inghilterra, dopo l’ultima visita (non proprio scintillante) in occasione del Giubileo di Platino della Regina. La notizia emersa qualche giorno fa aveva fatto scalpore, vista la loro resistenza nei confronti della patria di Harry e soprattutto della Royal Family. Ma si era parlato di impegni relativi alle loro attività umanitarie, di visite mirate ad alcuni degli enti di beneficenza che sostengono da tempo e sì, questo aveva fatto chiudere un occhio. Quel che emerge adesso è, però, tutt’altra storia: non solo non hanno intenzione di vedere la Regina, ma il reale motivo del loro ritorno sarebbe parecchio diverso.

Harry e Meghan, il vero motivo del viaggio in Inghilterra

Quando si parla di Meghan e Harry ormai è praticamente impossibile evitare speculazioni. Tabloid, giornalisti, esperti reali, insider sono pronti ad aggiungere dettagli su ogni loro singolo movimento. E stavolta è stato Neil Sean, che si occupa di Royal Family da decenni, a citare una fonte anonima che avrebbe da ridire sul reale motivo che sta spingendo la coppia a tornare in Inghilterra.

Come riporta l’Express, Neil Sean ha affermato nel suo canale Youtube (Neil Sean’s Daily News Headlines) che Meghan e Harry torneranno nel Regno Unito “all’inizio di settembre per risolvere i problemi legali in sospeso relativi ai loro casi di contenzioso. Secondo quanto riferito, il Duca e la Duchessa di Sussex hanno avviato dieci cause legali in tre anni”. E sono cause di diverso tipo e natura, da quella contro il Ministero dell’Interno inglese per la decisione di rimuovere la scorta al Principe Harry (una delle ragioni per cui aveva detto che non sarebbe stato presente al Giubileo di Platino), fino a quella contro la sorellastra di Meghan Markle, che ha accusato la Duchessa di Sussex di diffamazione.

Secondo il giornalista, la fonte anonima che gli ha fornito tali informazioni sarebbe più che attendibile, perciò non ha alcun dubbio in merito alla veridicità delle sue affermazioni: “Devono tornare qui nel Regno Unito per risolvere alcune questioni piuttosto spinose riguardanti loro casi in corso, casi di contenzioso. E la grande ragione alla base di ciò è che hanno davvero bisogno di farlo di persona in modo che possano avere un incontro faccia a faccia. Ovviamente si potrebbe pensare di poter fare questo genere di cose tramite Zoom, il mondo digitale e tutto il resto. Ma c’è sempre il rischio, non è vero, che qualcuno possa effettivamente hackerare la conversazione, da qui il motivo per cui deve essere in una stanza privata, normalmente negli uffici dei loro avvocati”.

La delusione della Regina e il gelo con Kate e William

Tutto questo non esclude di certo gli impegni relativi agli enti di beneficenza di cui il portavoce della coppia aveva parlato. È vero che Meghan e Harry parteciperanno al One Young World Summit di Manchester il prossimo settembre, recandosi poi in Germania per l’evento One Year To Go 2023 di Invictus Games e tornando, infine, nel Regno Unito per i WellChild Awards l’8 settembre.

Un’agenda fitta di impegni che, però, fa storcere il naso a molti. Perché se è vero che la coppia ha a cuore numerosi progetti umanitari e si impegna per il bene del prossimo, d’altro canto non ha alcuna intenzione di sfruttare l’occasione del ritorno per incontrare la Regina, profondamente delusa dal loro comportamento e stanca di tutti gli scandali che hanno provocato. Nessun incontro neanche con il fratello William e con Kate Middleton, appena trasferitisi da Kensington Palace ad Adelaide Cottage per stare più vicini alla Regina e proprio a due passi dalla residenza che ospiterà la coppia.