Dieta, le migliori della settimana dal 7 al 13 dicembre

Scopriamo le diete migliori per perdere peso e proteggere la nostra salute

Manca davvero poco a Natale e il pensiero vola alla tavola imbandita, ai buonissimi piatti che da sempre caratterizzano le feste e ai tanti dolci di cui non potremo fare a meno. A soffrirne sarà, come al solito, la bilancia. Perché non agire d’astuzia e adottare sin da subito qualche semplice consiglio per perdere peso ancor prima che inizino le feste?

Probabilmente avrete sentito parlare di dieta ipocalorica, un regime alimentare che permette di dimagrire grazie all’introduzione di cibi a ridotto contenuto di calorie. Se seguita con costanza, adottando nel frattempo un corretto stile di vita, i benefici non tarderanno a sorprendervi. Ne abbiamo parlato con la dott.ssa Elisabetta Reggiani, biologa nutrizionista, che ci ha svelato tutti i segreti per riuscire a perdere peso.

In particolare, questa dieta va ad agire sulla massa grassa (formata da cellule adipose che costituiscono la nostra riserva di energia), preservando la massa magra e la massa muscolare. Per raggiungere l’obiettivo desiderato, è importante affidarsi ad un esperto che possa predisporre un regime alimentare personalizzato, prediligendo cibi non raffinati e facendo attenzione ad introdurre tutti i macronutrienti fondamentali.

Tra i molti alimenti che, con l’avvicinarsi del Natale, compaiono più frequentemente sulle nostre tavole spicca la frutta secca. Come ormai è ben noto, si tratta di un’ottima fonte di proteine vegetali e di altre importanti sostanze nutritive che ci aiutano a rimanere in salute. Ad esempio, sapevate che le arachidi sono ricche di biotina? Questa vitamina, stando ad uno studio pubblicato su Biofactors, avrebbe un ruolo importante nella trasformazione del cibo in energia.

Sono molte le varietà di frutta secca esistenti, ciascuna delle quali possiede virtù benefiche per l’organismo, grazie alle interessanti proprietà nutrizionali. Tuttavia, è bene fare attenzione: questi alimenti sono piuttosto calorici, quindi è bene consumarne solo piccole porzioni.

Certo, a Natale è facile esagerare. E non solo con la frutta secca, ma anche con i dolci e gli alcolici. Dobbiamo forse rinunciare a tutte queste leccornie per evitare di prendere peso? Il dott. Corrado Pierantoni, medico specialista in endocrinologia e malattie del ricambio e nutrizionista clinico a Lanciano (Ch), spiega come le nostre scelte alimentari siano fondamentali per tenere sotto controllo la glicemia, diminuendo così il rischio di sviluppare il diabete.

Bastano pochi accorgimenti per adottare una salutare dieta perfetta per affrontare il mese di dicembre in serenità. Via libera alle verdure, ricche di fibre che aumentano il senso di sazietà e creano una sorta di gel utile a ridurre l’assorbimento degli zuccheri. I dolci è meglio consumarli subito dopo i pasti, per evitare pericolosi sbalzi glicemici, e un bicchiere di vino non è certo controindicato.

Tra gli alimenti più ricchi di fibre ci sono i cereali integrali, che aiutano a dimagrire e a tenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue, come spiega il prof. Pier Luigi Rossi, medico specialista in scienze della alimentazione e medicina preventiva ad Arezzo. Per questo promuove una dieta breve con tre cereali: il riso integrale, l’orzo mondo e il farro. Tra le loro molteplici funzioni, questi cibi stimolano il metabolismo e contribuiscono a bruciare i grassi.

Il pesce spada è un’ottima fonte di importanti sostanze nutritive, tra cui il selenio: una porzione ne contiene oltre il 100% della quantità giornaliera raccomandata. Questo minerale è fondamentale per la corretta funzionalità della tiroide, ma ha anche efficacia antiossidante ed è utile per ridurre il rischio di sviluppare numerose patologie, come il diabete e il cancro.

Anche la vitamina D è contenuta in importanti quantità in questo alimento, ed è nota la sua funzione antinfiammatoria: uno studio pubblicato sul Journal of Pharmacology and Pharmacotherapeutics ha dimostrato una notevole efficacia nell’inibire la riproduzione delle cellule tumorali e nell’indurne l’apoptosi.

L’ananas è invece la scelta perfetta per chi vuole fare il pieno di antiossidanti, utili nel ridurre lo stress ossidativo e le molte patologie ad esso correlate. Contiene molta vitamina C, che rafforza le difese immunitarie, stimolando la produzione di globuli bianchi, e migliora l’assorbimento del ferro.

Questo frutto tropicale apporta inoltre buone quantità di bromelina, un enzima digestivo che – come evidenziato in una ricerca pubblicata su Biomedical Reports, svolge numerose funzioni nel nostro organismo. Ad esempio, agisce contro l’infiammazione e migliora la digestione.

Infine, il succo di cavolo è un vero toccasana per chi vuole seguire una dieta detox. Ricco di fibre e di antiossidanti, aiuta ad eliminare le tossine e protegge il cuore riducendo i livelli di colesterolo nel sangue. Attenzione però alle controindicazioni: può interferire con determinati farmaci e con il funzionamento della tiroide.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta, le migliori della settimana dal 7 al 13 dicembre