Chi è Simonetta Solder, la moglie di Giorgio Marchesi

Simonetta Solder è felicemente sposata con Giorgio Marchesi: i due sono accomunati dalla passione per la recitazione

Galeotto fu il teatro e l’opera “Le relazioni pericolose” del 2004: non stiamo parlando della sindrome di Stendhal che si prova davanti a un’opera, ma di brividi non meno intensi, quelli provati sulla loro pelle da Giorgio Marchesi e Simonetta Solder.

Il protagonista maschile della nuova serie TV La sposa, insieme a Serena Rossi in onda sulla Rai, e l’interprete di Nora nella fiction Braccialetti Rossi dopo quel primo incontro non si solo più lasciati. Il loro amore e la voglia di arricchire la loro famiglia si è coronata con la nascita di due splendidi bambini, Giacomo e Pietro Leone.

I due attori, molto riservati, non amano le luci della ribalta, nonostante ruoli di primo piano all’interno della tv italiana. Ma conosciamo meglio la moglie del protagonista tra gli altri di Un medico in famiglia, L’allieva 2 e Studio Battaglia, su Rai1 nel 2022.

Chi è Simonetta Solder

Figlia di albergatori, Simonetta è nata il 29 agosto 1970 in Austria per poi trasferirsi da piccolissima a Pordenone insieme ai genitori che hanno preso in gestione un hotel della città.

Madrelingua tedesca e italiana, fin da giovane si appassiona alla recitazione, infatti subito dopo il liceo frequenta la scuola Max Reinhardt Seminar di Vienna. La voglia di imparare e perfezionarsi, la spingono a fare le valigie e affrontare una nuova avventura nella Grande Mela. Proprio a New York, Simonetta ha perfezionato il suo inglese e ha preso parte a numerosi progetti che spaziavano dal campo teatrale, a quello cinematografico, senza rinunciare alla televisione.

Tornata in Italia, l’attrice ha deciso di continuare la sua carriera nel mondo della recitazione adottando il cognome della madre, Solde, al posto di quello del padre Bortolozzi. Gli esordi nel 2005 la vedono recitare all’interno de Il mistero di Lovecraft – Road to L., un film thriller in stile documentaristico. Successivamente ha preso parte alle pellicole Non smettere di Sognare, Sbirri e Storie sospese, ma anche alla fiction Come un delfino, mettendo in mostra le sue doti attoriali, sempre in grado di calarsi alla perfezione in ogni personaggio che interpreta. Proprio la sua bravura la porta sul grande schermo nel dramma Amore Liquido.

Il successo lo raggiunge nel 2014 con l’interpretazione di Nora nella fiction Braccialetti rossi che bissa il successo con la seconda stagione nel 2015, conquistando i cuori dei telespettatori e della critica grazie ad una recitazione delicata e alle sue doti interpretative dietro la telecamera.

Nel 2015 la ritroviamo al fianco di Marco Giallini e Maya Sansa nella commedia Storie sospese e l’anno successivo in Un bacio, nei panni della madre di una delle protagoniste.

Simonetta e Giorgio, amore e passione per la recitazione

L’amore tra Giorgio e Simonetta nel corso degli anni è rimasto ben saldo, anzi si è rafforzato sempre di più grazie alle esperienze che hanno condiviso. I due attori per motivi lavorativi sono stati costretti a spostarsi tra la Germania e l’Italia, ma grazie al carattere di Simonetta e alla passione per la recitazione condivisa dai due, sono riusciti a costruirsi un futuro solido e una famiglia.

Giorgio non esita ad elogiare il coraggio e la forza della moglie, in diverse interviste ha ribadito come condividere lo stesso lavoro sia importante perché entrambi capiscono benissimo i ritmi e le lunghe tournée legate alla loro professione, parole che dimostrano la stima e l’amore provato dall’attore verso la donna della sua vita.

Simonetta Solder, la moglie di Giorgio Marchesi

Giorgio Marchesi e Simonetta Solder