Muco e catarro: il miglior rimedio è naturale

In inverno ci si ammala facilmente e bisogna ricorrere ai farmaci per eliminare tosse e catarro. Ma prima di usare le medicine si può provare con un rimedio naturale

Il catarro è muco infetto che si produce a seguito di un’infezione virale o batterica delle vie respiratorie. Eliminarlo è decisamente importante, per allontanare dall’organismo tutti i batteri o i virus in esso contenuti. Espettorarlo non è semplice, visto che è denso e vischioso e si attacca alle mucose. La soluzione è usare dei farmaci mucolitici oppure ricorrere a un rimedio naturale. I mucolitici svolgono il ruolo di fluidificante che rende liquido il catarro e ne consente l’eliminazione.

I rimedi naturali per eliminare il catarro sono numerosi e rappresentano un’alternativa economica e priva di effetti collaterali ai medicinali mucolitici. Il più importante è senza dubbio il vapore. Questo può essere assunto sotto forma di suffumigi o attraverso l’aerosol. Nel primo caso sufficiente far bollire una pentola d’acqua e poi posizionare la testa sopra usando un’asciugamano per coprire in modo che il vapore non venga disperso. L’efficacia può essere aumentata aggiungendo all’acqua alcune gocce di olio essenziale di eucalipto.

Anche il timo è particolarmente efficace e può essere utilizzato sia come tisana che come decotto, l’importante è che venga assunto molto caldo due o tre volte al giorno. Il timo, infatti, ha potenti proprietà mucolitiche ideali nella cura del catarro. Infine, può essere usato per preparare delle lozioni diluendo tre gocce di olio essenziale in un olio vegetale per la cosmesi. La lozione così ottenuta può essere spalmata sul petto e sulla schiena massaggiando bene.

Anche il balsamo di Tolù ha proprietà espettoranti e può essere acquistato in qualunque erboristeria sotto forma di tintura madre. Aggiungendo 40 gocce in 50 millilitri d’acqua da bere due volte al giorno, il problema sparisce subito. Infine si può usare la salvia, da bere come infuso o come sciroppo. Nel primo caso vanno fatti bollire due grammi di foglie in acqua bollente per poi assumerlo caldo tre volte al giorno. Se si desidera lo si può addolcire con il miele di eucalipto. Lo sciroppo, invece, si prepara aggiungendo un etto di foglie a mezzo litro d’acqua bollente. Dopo averlo lasciato riposare un giorno, vanno aggiunti 500 grammi di miele e va fatto bollire nuovamente il preparato per 15 minuti.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Muco e catarro: il miglior rimedio è naturale