I benefici delle bacche di camu camu, un alberello originario dell’Amazzonia

Il camu camu è un frutto originario dell'amazzonia peruviana, ricchissimo di vitamina C. Il sapore è molto aspro, ma si può prendere anche in capsule insapori

Negli ultimi anni moltissimi frutti esotici entrano nella nostra alimentazione, grazie alle loro virtù, che li rendono perfetti per la nostra salute. Oltre alle bacche di goji o ai frutti di acaji, oggi sono disponibili anche i camu camu. Questo piccolo albero, noto con il nome botanico di Myrciaria dubia, cresce solo in una ristretta area del Perù, nella zona in cui è raggiunto dal Rio delle Amazzoni. Il terreno in cui cresce è spesso inondato dall’acqua e l’ambiente umido e fertile permette lo sviluppo degli alberi, che possono raggiungere gli 8 metri.

La fama i questi frutti è giunta fino a noi grazie all’altissimo tenore di vitamina C presente nella polpa, fino a 50 volte più delle arance o dei limoni, se si considera una pari quantità in peso. Nel paese d’origine il camu camu è un frutto comune e diffuso, utilizzato quotidianamente anche per l’alimentazione dei bambini e delle persone anziane. Grazie al contenuto elevato di vitamina C di altissima qualità, il camu camu è arrivato oggi anche in Europa, dove si sta cominciando ad apprezzarne le qualità.

Purtroppo è proprio la presenza massiccia di vitamine che rende il sapore di questo frutto poco gradevole: è molto più aspro dei limoni e per poter essere mangiato deve essere mescolato con zucchero o miele, altrimenti risulta eccessivamente astringente, anche per chi ama il sapore acido. Il contenuto di sali minerali e vitamine lo rende un prezioso alleato per la salute, infatti, oltre ad essere un ottimo antiossidante, il frutto mangiato crudo permette di abbassare la pressione e di allontanare i più comuni malanni di stagione,d al raffreddore alle allergie. Nei luoghi d’origine viene considerato una panacea, da utilizzare anche contro le malattie del fegato, la febbre, l’artrite, l’herpes, la cataratta e l’ulcera.

Sicuramente la vitamina C e i diversi sali minerali contenuti nel camu camu possono risultare protettivi per l’organismo, anche se occorrono studi clinici per comprendere quanto effettivamente questo frutto sia efficace contro tutte le malattie per cui viene consigliato. Il sapore così acido poi costringe a consumarlo mescolato a zuccheri semplici, che di certo non sono alleati della dieta. È possibile trovarlo anche in capsule insapori, che contengono i frutti essiccati e macinati.

Immagini: Depositphotos

I benefici delle bacche di camu camu, un alberello originario dellR...