Genziana, migliori la digestione ed elimini le tossine

Questa pianta, le cui radici sono contraddistinte da un inconfondibile sapore amaro, è un concentrato di benefici per la salute e la bellezza

La genziana, pianta appartenente alla famiglia delle Gentianaceae, è nota per le sue numerose proprietà benefiche note da tempi molto antichi (ne ha parlato nei suoi scritti il naturalista e filosofo romano Plinio il Vecchio). Tra queste è possibile citare la capacità di stimolare la motilità gastrica e quella di migliorare i processi digestivi.

Molto utile per prevenire la formazione di batteri patogeni a livello intestinale e per migliorare l’appetito, ha un ruolo importante quando si tratta di ottimizzare la produzione della bile da parte del fegato. Considerata una delle migliori alternative per drenare il corpo dai liquidi in eccesso e per eliminare le tossine, la genziana ha benefici che sono stati più volte approfonditi dalla scienza.

Degno di nota a tal proposito è questo articolo, pubblicato nel 2017 e frutto del lavoro di un team di esperti attivi presso l’Università di scienze mediche di Mazandaran di Sari (Iran). Gli esperti in questione hanno analizzato le proprietà fitochimiche della genziana, elencando diversi benefici terapeutici dei preparati che la vedono come ingrediente principale. Tra i campi di applicazioni è possibile citare il trattamento naturale dei dolori mestruali, così come il contenimento del dolore causato dalle distorsioni muscolari.

Contraddistinta da un inconfondibile sapore amaro dovuto alla presenza nelle radici di una sostanza nota con il nome di genziopicrina, la genziana è un validissimo febbrifugo naturale e può essere assunta in diversi modi. Tra questi è possibile citare la tisana, facilissima da preparare (basta un po’ di acqua calda e 2 grammi circa di radice di genziana opportunamente frantumata).

Proseguendo con le alternative utili per apprezzare le proprietà della genziana citiamo il celebre liquore, ma anche la tintura madre. Quest’ultima può essere preparata procurandosi delle radici della pianta – più vecchie sono, meglio è – e lasciandole a macerare per circa due settimane assieme ad acqua e alcool alimentare.

Si potrebbe andare avanti ancora molto a elencare le proprietà della genziana! Questa pianta, oltre ad aiutare la digestione e a disintossicare il corpo rappresenta infatti un valido punto di riferimento quando si parla di rimedi naturali per ridurre le macchie della pelle.

Per quanto riguarda le controindicazioni è il caso di citare l’acidità di stomaco, così come la tendenza a soffrire di ulcere (il motivo è legato al fatto che questa pianta incentiva la produzione di succhi gastrici). L’assunzione di genziana è da evitare anche se si è frequentemente soggetti a mal di testa. Per sicurezza, prima di provarla è bene chiedere consiglio al proprio medico curante.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Genziana, migliori la digestione ed elimini le tossine