Dieta senza zuccheri: dimagrisci e ti proteggi dal cancro

Tenere sotto controllo l'apporto di zuccheri semplici aiuta a mantenere il peso forma e, di conseguenza, a prevenire diverse tipologie di tumore

La dieta senza zuccheri – per essere precisi a basso contenuto di zuccheri – è uno schema alimentare che aiuta a perdere peso e, di riflesso, a diminuire il rischio di andare incontro a una diagnosi di tumore. Abbiamo specificato “a basso contenuto di zuccheri” in quanto, come ricordato anche dagli esperti dell’AIRC, eliminare totalmente questi nutrienti dalla propria dieta è sia arduo, sia poco utile alla salute.

Gli zuccheri ricoprono infatti un ruolo molto importante, dal momento che fungono da carburante per le cellule del nostro corpo, permettendoci di avere quell’energia fisica e mentale che permette di portare avanti le attività della giornata. Oggi come oggi, in letteratura medica non esistono evidenze che parlano dell’utilità dell’eliminazione degli zuccheri dalla dieta ai fini della prevenzione dei tumori.

Di certo c’è che moderarne l’assunzione (il che non significa tagliarli totalmente) aiuta a tenere sotto controllo il peso. Come già detto, il mantenimento del peso forma favorisce la prevenzione di diverse tipologie di tumori. In questo novero è possibile includere il cancro al fegato, ma anche il tumore alla mammella nelle donne in menopausa.

Per consumare gli zuccheri in ottica anti tumorale bisogna ragionare non solo dal punto di vista delle quantità – nei soggetti adulti sani, il 45% circa dell’apporto calorico quotidiano dovrebbe arrivare dai succitati nutrienti – ma anche da quello della tipologia.

Gli zuccheri alleati del peso sono infatti quelli complessi, che possiamo trovare soprattutto nei cereali integrali. Questi alimenti sono preziose fonti di fibre, componenti fondamentali per ottimizzare i livelli di sazietà, per risolvere il problema della stipsi e per rallentare l’assorbimento degli zuccheri nel sangue.

Quest’ultimo punto è funzionale al controllo dei picchi glicemici, tra i fattori causali più frequenti quando si parla di aumento di peso. Se si punta a evitare il sovrappeso è importante anche diminuire l’apporto di zuccheri semplici, presenti soprattutto nelle bevande industriali e nei dolci non artigianali.

Lo stesso ragionamento va fatto con i grassi: per mantenere il peso forma e fare qualcosa di concreto ai fini della prevenzione del cancro, l’optimum sarebbe diminuire il consumo di grassi saturi di origine animale, dando invece spazio a lipidi di origine vegetale (p.e. quelli contenuti nell’olio extra vergine di oliva, nella frutta secca e nell’avocado). Prima di concretizzare i cambiamenti alimentari appena citati, è opportuno consultare il proprio medico curante.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta senza zuccheri: dimagrisci e ti proteggi dal cancro