Dieta dei porri: perdi peso, previeni il cancro e proteggi il cuore

Delicati per le papille gustative, diuretici e ricchi di antiossidanti, i porri possono essere resi protagonisti di una dieta gustosa e salutare

La dieta dei porri è uno schema alimentare grazie al quale è possibile dimagrire, prevenire il cancro e migliorare la salute cardiaca.

Questi ortaggi appartengono alla famiglia delle Liliaceae e si contraddistinguono innanzitutto per un sapore piacevolmente delicato. Consumati fin dai tempi degli antichi Egizi, grazie alla loro efficacia diuretica sono ottimi alleati quando si tratta di eliminare le tossine in eccesso e di perdere peso.

Quando si nomina la dieta dei porri, è fondamentale citare anche l’efficacia anti cancro. Sono diversi gli studi che hanno approfondito tale aspetto. Tra questi è possibile citarne uno di revisione molto recente – è stato pubblicato online alla fine del mese di agosto – condotto da un’equipe scientifica attiva presso il Dipartimento di Immunologia della Shiraz University of Medical Sciences in Iran.

Il lavoro di ricerca in questione ha indagato le proprietà anti tumorali di verdure come il porro, la cipolla e lo scalogno, ricordando che l’importante efficacia preventiva è da ricondurre alla presenza di sostanze come i flavonoidi e la quercetina.

I motivi per cui vale la pena introdurre i porri nella propria dieta non finiscono certo qui. Da ricordare è infatti la presenza di potassio, minerale fondamentale per la salute del cuore. Decisiva per il benessere cardiaco è anche l’allicina, composto solforganico che aiuta a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo cattivo LDL.

Ricchi di vitamina A e vitamina C, due tra i più potenti antiossidanti naturali, i porri andrebbero consumati crudi. In questo modo è più facile mantenere le loro proprietà benefiche. Se si opta per tale alternativa, tra le idee per gustarli è possibile includere il pinzimonio. Ottima è anche la scelta di aggiungerli a un’insalata mista.

Ovviamente nessuno vieta di cuocerli. In questo caso, tra le ricette utili per chi vuole seguire la dieta dei porri è possibile ricordare le vellutate, ma anche le sempre apprezzate torte salate e i minestroni. Del porro non si butta via davvero niente: pure il fusto bianco può infatti essere utilizzato in cucina e, per esempio, venire impiegato come ingrediente per gustosi sughi dopo essere stato tagliato a rondelle.

I porri hanno pochissime controindicazioni. Tra queste è presente l’allergia all’allicina – che va accertata effettuando gli appositi test – ma anche la pressione bassa e l’incontinenza urinaria. La loro assunzione è spesso sconsigliata a chi soffre di allergia al nichel. Per togliersi ogni dubbio in merito, si può ovviamente chiedere consiglio al proprio medico curante.

Dieta dei porri: perdi peso, previeni il cancro e proteggi il cuo...