Dieta del pollo e del riso per perdere peso in poco tempo

Scopriamo la dieta del pollo e del riso per perdere peso in poco tempo, come funziona e quali benefici e controindicazioni

Foto di Ivana Barberini

Ivana Barberini

Giornalista specializzata in Salute e Benessere

Giornalista ed economa dietista, scrive articoli su salute, alimentazione e benessere ed è specializzata nell’editing di volumi e pubblicazioni medico-scientifiche.

La dieta del pollo e del riso è una dieta particolarmente apprezzata da chi vuole perdere peso velocemente, ma senza soffrire troppo la fame.

È dunque un tipo di alimentazione che può essere seguita solo per poco tempo, per dare una spinta iniziale. Poi va sostituita con un regime alimentare ipocalorico bilanciato, da seguire per più tempo, magari concordato con uno specialista.

Ne parliamo con la Dott.ssa Marianna Di Rienzo, Biologa Nutrizionista, specialista in Scienza dell’alimentazione.

Cos’è e come funziona

Già soltanto dal nome si evince che si tratta di una dieta a base solo di riso e pollo. Per il riso è meglio scegliere il basmati o quello integrale, mentre il pollo si dovrebbe consumare senza pelle perché meno grasso. Ma attenzione, sono alimenti che non devono essere consumati insieme ma separatamente, uno a pranzo e l’altro a cena.

Accanto al riso o al pollo si possono poi abbinare le verdure, sia crude, sia cotte, preferendo cotture a vapore, bollitura, alla piastra o al forno. Per il condimento sono consentiti due cucchiaini di olio extravergine di oliva a pasto.

Seguendo questa dieta, è possibile perdere anche 5 kg in pochi giorni. È anche adatta agli sportivi per l’alto contenuto proteico che consente di mettere su massa muscolare grazie a proteine di alto valore biologico. Tuttavia è importante ricordare che soltanto un’alimentazione equilibrata e bilanciata consente una perdita di peso stabile nel tempo e il cambiamento virtuoso delle abitudini a tavola.

«Si tratta di un regime alimentare ipocalorico associato all’uso di specifici alimenti usato per perdere chili velocemente, una soluzione drastica intrapresa per chi mira a dimagrire in poco tempo. Pur essendo di per sé una dieta bilanciata, perché prevede l’uso del giusto apporto di carboidrati, proteine, grassi e fibre, non consente di assumere alimenti di tutti i gruppi nutrizionali e quindi si basa sul consumo di pochi cibi ripetuti per tutti i giorni della dieta. È questo il motivo per cui può essere seguita per poco tempo. La dieta del pollo e del riso prevede infatti, a pranzo e a cena, l’uso del riso come unica fonte di carboidrati e del pollo come sola fonte proteica, affiancati dalla varietà di verdure e frutta. Si parla quindi di un metodo rigido e monotono che ha diverse controindicazioni:

  • non può essere seguita a lungo, pena le carenze alimentari che potrebbero manifestarsi; privarsi in modo drastico di alcuni alimenti non è una buona idea, perché si perdono tanti micronutrienti contenuti nei diversi gruppi di alimenti
  • non prevede un’educazione alimentare, che ha come obbiettivo non solo la perdita di peso, ma soprattutto quello di imparare a gestire e ruotare tutti i cibi nell’arco della settimana, le basi quindi di un’alimentazione varia ed equilibrata».

Esempio di menù

Colazione Un frullato con yogurt bianco e frutta e semi oleosi tipo chia o semi di lino, oppure due noci; un paio di fette biscottate integrali con poca marmellata, meglio senza zucchero, e un bicchiere di latte parzialmente scremato o di latte vegetale (tipo di mandorle). Se preferite, va bene anche una tazza di tè verde
Spuntino Un frutto o uno yogurt magro
Pranzo Riso (circa 100 g) con verdure, ad esempio pomodorini e rucola, oppure zucchine grigliate o lesse
Merenda Un frutto o uno yogurt magro
Cena Verdura cruda o cotta e un petto di pollo o 200 g di pollo grigliato o lesso

È bene evitare il sale, sostituendolo con un mix di aromi tipo rosmarino, salvia, timo, maggiorana, origano, ecc. In alternativa al pollo si può scegliere il tacchino. Sono poi da escludere pane, patate e bevande alcoliche.

Infine, è importante bere almeno un paio di bicchieri d’acqua durante i pasti e consumare l’insalata prima del pasto, per aumentare il senso di sazietà. Se poi si vuole passeggiare anche una mezz’ora al giorno, è certamente utile e salutare.

Proprietà nutrizionali e benefici

Si tratta di due alimenti con ottime proprietà nutrizionali, che non devono mai mancare sulla nostra tavola e all’interno di un’alimentazione sana ed equilibrata. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Carne di pollo

La carne bianca di pollo è da sempre preferita dai nutrizionisti a quella rossa perché più magra. Quella senza pelle, infatti, contiene pochi grassi (3,6 g per 100 g di prodotto), è priva di carboidrati e ricca di proteine nobili (19,4 g/100 g), di sali minerali come sodio, potassio, fosforo, magnesio e di vitamine come quelle del gruppo B.

Grazie poi al suo basso apporto calorico (110 Kcal per 100 grammi di pollo) è un alimento ideale per chi vuole mantenere il peso forma.

Tra i tanti benefici della carne di pollo:

  • Rafforza i muscoli. Ricco di vitamine ad alto valore biologico o nobili (cioè che contengono tutti gli amminoacidi essenziali) il pollo è un alimento utile per il metabolismo dei muscoli, favorendo lo sviluppo e la crescita dei tessuti muscolari.
  • Svolge un’azione antistress. Grazie alla vitamina B5 e al triptofano, favorisce la salute psicofisica. Il triptofano in particolare facilita il sonno, il rilassamento e aumenta i livelli di serotonina nel cervello, migliorando l’umore.
  • Potenzia le difese immunitarie. Sempre grazie alle proteine che contiene, è un alimento che aiuta l’organismo a difendersi dalle infezioni e dagli agenti patogeni esterni.
  • Sostiene il metabolismo, anche grazie alla vitamina B6, e l’attività cellulare, grazie alla niacina (o vitamina B3) che in più favorisce la circolazione sanguigna, i processi digestivi e protegge la pelle.

Come riconoscere un pollo di qualità?

La prima cosa da guardare è la conformazione del pollo: un petto non troppo largo, abbastanza profondo e lungo, indica una carne di qualità. Se invece il petto è gonfio e largo, vuol dire che l’animale proviene da un allevamento intensivo.

Poi si passa a osservare le carni: devono essere sode ed elastiche al tatto (questa però è una verifica che si potrà fare solo tornati a casa) e di colore roseo. La pelle non deve essere umida e appiccicaticcia. Gli esperti consigliano anche di osservare la testa dell’animale (che dovrebbe essere tagliata solo al momento della vendita): pelle soda e non troppo staccata dalle ossa, occhi non affossati.

Infine, un pollo ruspante pesa circa 2 kg (il peso dipende anche dall’età), presenta un aspetto snello e sodo e il grasso della sua carne è giallognolo. I migliori polli d’allevamento in commercio, invece, hanno un’età compresa tra i tre e i quattro mesi per un peso di circa 1,5 kg.

Riso

Per questo tipo di dieta l’ideale è scegliere il riso basmati o quello integrale. Entrambi sono alimenti ricchi di proprietà nutritive e benefiche per la salute.

L’apporto calorico si aggira sulle 341 kcal/100 g per il riso integrale e 367 kcal/100 g per il basmati. Entrambi hanno un basso contenuto lipidico (1,9 g/100 g), un buon contenuto proteico (un po’ più alto l’integrale) e sono ricchi di sali minerali come potassio, fosforo, magnesio, vitamina E e vitamine del gruppo B.

Il riso è poi un alimento molto digeribile, può avere un effetto astringente o, se integrale, favorire la regolarità intestinale, contrastando la stitichezza. È anche il cereale con il più basso tasso allergenico.

Con moderazione, il riso integrale può essere consumato anche da chi soffre di diabete, poiché ha un indice glicemico piuttosto basso. È poi un alimento privo di glutine che lo rendono un cibo adatto anche per i celiaci. Tuttavia è sempre necessario chiedere consiglio al proprio medico.

Contiene anche un buon quantitativo di lisina, un amminoacido essenziale con ottime proprietà nutrizionali. È, infatti, implicata nella formazione degli anticorpi e di alcuni ormoni ed enzimi. Aiuta la fissazione del calcio nelle ossa ed è necessaria per la salute dei capelli.

Infine, grazie alla presenza dell’amido, durante la cottura assorbe buone quantità di acqua, soprattutto il riso basmati, aumentando il proprio peso. Per questo motivo il riso cotto ha un alto potere saziante; quanto a calorie non ci sono particolari differenze con la pasta di semola, anche integrale.

Tra i tanti benefici del riso:

  • alta digeribilità
  • regola la funzione intestinale e l’attività della flora batterica
  • presenza della lisina e di proteine nobili
  • ricco di fosforo e potassio (poco sodio)
  • assenza di glutine.

Sport e dieta del pollo e del riso

Questo tipo di dieta per il buon apporto proteico è particolarmente adatto per chi fa sport e vuole mettere su massa muscolare in poco tempo. Come ci conferma la nostra esperta.

«Nell’ambiente del fitness e delle palestre questa dieta era molto in voga alcuni anni fa tra i bodybuilders, ma viene ancora utilizzata da alcuni sportivi che credono sia il metodo migliore per dimagrire e per costruire massa muscolare, perché pollo e riso sono alimenti a basso contenuto di grassi e quindi adatti alla ricomposizione corporea. In realtà gli stessi obbiettivi si possono raggiungere con una dieta più gratificante, quando si spazia tra i diversi cibi che contengono tutti i macronutrienti (proteine, carboidrati e grassi) e i micronutrienti (vitamine e sali minerali) fondamentali per favorire il benessere psicofisico e migliorare la prestazione sportiva. Per concludere quindi, per gli sportivi ma anche per la popolazione generale una dieta inclusiva e variata è sempre la scelta più adatta a qualsiasi età, anche in vista di una perdita di peso» spiega la Dottoressa Di Rienzo.

Controindicazioni

Rispetto alle diete mono alimento (ad esempio quella del minestrone, dell’ananas, ecc.) che promettono risultati miracolosi, la dieta del pollo e del riso apporta diversi nutrienti. Tuttavia resta una dieta monotona e se prolungata nel tempo può comportare carenze nutrizionali. Apporta proteine ed è povera di grassi, ma è lo altrettanto di sali minerali come il calcio o di vitamine come la C, ad esempio.

Inoltre non educa a mangiare bene e a cambiare le nostre abitudini a tavola. Una dieta equilibrata non solo fornisce tutte le sostanze nutritive di cui l’organismo necessita, ma è un vero e proprio stile di vita e un regime alimentare da seguire sempre. È inutile, infatti, sottoporsi a torture come diete molto restrittive o basate su un solo alimento. È vero, in molti casi si perde peso in poco tempo, ma è bene ricordare che i kg persi ritornano.

Una dieta è quindi per sempre, nel senso che è necessario mangiare in modo sano e corretto tutti i giorni, concedendosi qualche piccolo sgarro ogni tanto. La dieta del pollo e del riso quindi si può seguire per un breve periodo, per poi reintegrare tutti gli alimenti nella giusta quantità.

Per dimagrire velocemente sono necessari sacrifici che però nel tempo possono rivelarsi dannosi per la salute. Tutti gli esperti di nutrizione, infatti, consigliano diete che certamente fanno perdere peso a un ritmo più lento rispetto alle diete mono alimento o molto restrittive. Ma aiutano anche a mantenere la perdita di peso nel lungo periodo. Inoltre, perdere peso rapidamente non vuol dire bruciare grassi, ma acqua e massa magra. Non è, infatti, possibile bruciare tanti grassi in poco tempo.

Ci sono situazioni in cui una rapida perdita di peso può essere sicura se eseguita nel modo giusto. Ad esempio, un medico potrà prescrivere diete ipocaloriche restrittive per una rapida perdita di peso in caso di obesità, per scongiurare problemi di salute. Ma si tratta comunque di diete da fare solamente sotto controllo medico.

 

Fonti