Dieta con pane integrale: dimagrisci e riduci il rischio diabete

Ricco di fibre e di minerali preziosi, può aiutare a tenere sotto controllo peso e glicemia

Aggiungere il pane integrale alla propria dieta ed eliminare quello preparato con farine raffinate può rivelarsi una scelta utile ai fini della perdita di peso e della riduzione del rischio di diabete. Questo alimento ha proprietà che sono da anni al centro dell’attenzione scientifica. Degno di nota a tal proposito è uno studio osservazionale condotto da un team di esperti attivi presso l’HealthPartners Institute for Education and Research di Bloomington (USA).

Il lavoro di ricerca in questione, pubblicato per la prima volta nel 2013, ha monitorato le condizioni di un campione di 72.215 donne senza diabete al basale, tenendo sotto controllo il consumo di cereali integrali.

A un follow up mediano pari a 7,9 anni, è stato possibile individuare un’influenza positiva degli alimenti sopra citati nella diminuzione dell’incidenza di diabete di tipo 2 nei soggetti di sesso femminile in post menopausa.

Come sopra accennato, l’introduzione del pane integrale nella dieta può rivelarsi congeniale anche quando si punta a perdere peso. Il motivo? L’oggettiva ricchezza in fibre, nutrienti notoriamente fondamentali per il miglioramento dell’attività intestinale che, quando non è al massimo della sua efficienza, può comportare anche un aumento ponderale. Da non dimenticare è anche gli effetti positivi, rammentati anche dagli esperti del gruppo Humanitas, che le fibre hanno sull’aumento dei livelli di sazietà.

Proseguendo con l’elenco dei nutrienti che si possono trovare nel pane integrale, è doveroso citare la presenza delle vitamine del gruppo B, preziose per quanto riguarda il buon funzionamento del metabolismo.

Si potrebbe andare avanti davvero tanto a elencare i benefici di una dieta con pane integrale! Tra questi, troviamo anche il contenuto di zinco, minerale contraddistinto da effetti antiossidanti e dalla capacità di favorire l’efficienza del metabolismo basale.

Il pane integrale è altresì contraddistinto dalla presenza di ferro, nonché da quella di magnesio e manganese. Quando lo si nomina, è necessario rammentare che le varietà disponibili in commercio sono tantissime e gustose.

Giusto per fare qualche esempio, ricordiamo il pane integrale preparato con farina di kamut, così come quello a base di grano saraceno o di avena. Concludiamo facendo presente che, prima di introdurre questo alimento nei propri schemi alimentari, è opportuno chiedere consiglio al proprio medico curante.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta con pane integrale: dimagrisci e riduci il rischio diabete