Conoscete il rabarbaro e tutte le sue proprietà benefiche?

Le foglie si consumano come verdura a foglia verde, le radici e il rizoma del rabarbaro sono invece usate in fitoterapia per la loro azione stimolante su intestino, fegato e stomaco.

Originaria dell’Oriente, Cina e Tibet in particolare, la pianta del rabarbaro si è diffusa anche altrove. Viene usata in quanto le si riconoscono delle proprietà benefiche, soprattutto sull’apparato digerente.

Contro stitichezza e cattiva digestione
Le principali proprietà del rabarbaro riguardano il fatto che ne bastano piccole dosi per stimolare la produzione di succhi gastrici e dunque migliorare la digestione. Assunto in maggiori quantità ha un effetto lassativo, è quindi un rimedio naturale in caso di stitichezza. Al tempo stesso è di aiuto al fegato nello svolgere le sue normali funzioni. Per sfruttarne le proprietà si può preparare un infuso di rabarbaro da consumare all’occorrenza. L’importante è non esagerare con le quantità dal momento che un consumo eccessivo o per un tempo prolungato può portare a diarrea e alla conseguente perdita di sali minerali o alla mancata assimilazione di sostanze preziose per l’organismo. In erboristeria lo si trova essiccato in polvere o come estratto. La tintura madre di rabarbaro che si acquista sempre in erboristeria svolge peraltro un ruolo curativo nel caso di ragadi e emorroidi, avendo proprietà cicatrizzanti.

Principi attivi
Composto in gran parte da acqua, il rabarbaro contiene sali minerali, come calcio, ferro, fosforo, magnesio, manganese, potassio e selenio, oltre a vitamine, soprattutto dei gruppi A e B. Ma a conferire le virtù digestive, epatoprotettive, depurative, lassative e aperitive alla pianta, sono dei microelementi, quali la reina, i tannini, le fibre, i glucosidi antrachiononici, alcuni particolari acidi e le pectine.

Precauzioni d’uso
Oltre a non consumare questa pianta in eccesso e per troppo tempo, è bene ricordare che va evitata in gravidanza, durante l’allattamento, in presenza di occlusione intestinale o diverticoli. Attenzione anche se si stanno prendendo dei farmaci o si è a soggetti a reazioni allergiche. In caso di dubbio è sempre meglio sentire il parere di un medico.

Conoscete il rabarbaro e tutte le sue proprietà benefiche?
Conoscete il rabarbaro e tutte le sue proprietà benefiche?