Come sgonfiare la pancia: cosa mangiare e gli alimenti no

Di nuovo con la pancia gonfia? L'esperta ci consiglia gli alimenti da preferire e quelli da evitare per contrastarla

Antonella Lobraico Editor specializzata in Salute & Benessere Specializzata nella comunicazione online, ha collaborato con testate giornalistiche, uffici stampa, redazioni tv, case editrici e agenzie web in progetti su Salute&Benessere.

Stress, tensione, alimentazione disordinata: chi più ne ha più ne metta. Con la vita frenetica che si conduce, spesso è difficile mantenere uno stile di vita sano. Ma non è di certo impossibile.

I fattori elencati sopra sono tante volte responsabili di un malessere psicologico, ma anche fisico, dal momento che a farne le spese è il nostro intestino. All’interno di questo organo convivono tantissimi batteri che in condizioni normali sono in equilibrio tra loro.

Tuttavia, situazioni di stress, il preferire alimenti preconfezionati e grassi, ma anche la “fretta” con cui li consumiamo, possono danneggiare questo delicato equilibrio. Ed è in queste situazioni che fa la sua comparsa la pancia gonfia, sintomo che qualcosa non sta andando nel verso giusto.

Nulla di strano quindi, se al termine della giornata, si ha l’impressione che i pantaloni stiano un pochino stretti o si accusa pesantezza e difficoltà nella digestione.

Quali sono quindi le cause della pancia gonfia e cosa possiamo fare per prevenirla? Ne abbiamo parlato con la Dottoressa Laura Giori, Biologa Nutrizionista.

Perché si gonfia la pancia

«Tra le diverse e possibili cause di gonfiore rientrano:

  • digestione difficile;
  • disbiosi (disequilibrio della flora batterica);
  • ansia o stress;
  • intolleranze alimentari;
  • intestino pigro;
  • patologie croniche intestinali;
  • candida», spiega la dottoressa.

Non c’è dubbio che a provocare questo fenomeno possano essere una o più cause allo stesso tempo e senza esserne del tutto consapevoli.

Cosa mangiare per sgonfiarla

«Premetto che, a seconda della causa responsabile della pancia gonfia, ci sono alimenti da preferire o da evitare. In generale, alcune erbe aromatiche che possono aiutare a ridurre il gonfiore come;

Ottima la tisana al finocchio o allo zenzero per esempio. Anche lo yogurt bianco senza zuccheri è un buon alleato, in quanto favorisce l’equilibrio della flora intestinale, contrastando il gonfiore.

Un altro consiglio è di cercare di avere un’alimentazione equilibrata con una giusta quota di fibre».

Quali alimenti evitare

«Anche in questo caso, è bene tener conto innanzitutto della causa che ha scatenato il gonfiore alla pancia. A grandi linee, possiamo dire che è bene evitare alimenti contenenti:

  • zuccheri semplici;
  • farine raffinate;
  • alimenti grassi che richiedono una lunga digestione.

In più, è preferibile cercare di limitare:

  • i latticini;
  • i legumi (alcune accortezze permettono una migliore digestione);
  • la frutta più zuccherina (sarebbe meglio optare per mangiarla lontano dai pasti);
  • alcune verdure che favoriscono la produzione di gas intestinali (ad esempio la verza, i cavoli, i peperoni).

Ovviamente il tutto dipende dalla tolleranza di ciascuno», continua l’esperta.

Come prevenire la pancia gonfia

«Prevenire la pancia gonfia è possibile, basta seguire alcuni accorgimenti in modo costante come:

  • mangiare lentamente;
  • bere molta acqua durante la giornata;
  • non consumare troppi alimenti che fermentano nello stesso pasto;
  • evitare fumo ed alcol;
  • evitare le gomme da masticare;
  • evitare o ridurre al minimo le bibite gassate e zuccherate;
  • evitare gli zuccheri o i dolcificanti artificiali;
  • evitare gli alimenti fritti e troppo grassi;
  • praticare movimento», conclude l’esperta.

La distensione addominale provocata dalla fermentazione dei cibi ingeriti, può essere quindi limitata avendo cura innanzitutto dell’alimentazione. Legumi e verdura, come ad esempio i cavoli, possono causare gonfiore, ma sappiamo anche che sono importanti per l’apporto di fibre e nutrienti. Cosa fare in questi casi? È preferibile prepararne una porzione non troppo abbondante e abbinare questi preziosi cibi ad alimenti ricchi di proteine, evitando invece fritti, condimenti poco salutari e grandi quantità di carboidrati.

In aggiunta, è bene limitare per quanto possibile le situazioni di stress che non gioverebbero all’intestino e di conseguenze, alla pancia.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come sgonfiare la pancia: cosa mangiare e gli alimenti no