PROMO

Come scegliere il cuscino per il tuo letto: dai materiali alle tipologie

Non riesci a dormire bene? Forse è colpa del cuscino: scegli quello perfetto in base al tuo modo di dormire

Da un po’ di tempo non riesci a dormire bene e non capisci proprio perché. Ormai le hai provate tutte: dalla melatonina ai colori tenui nella camera da letto, ma niente. E se la soluzione fosse quella di acquistare un cuscino nuovo?

Il guanciale ha un ruolo cruciale per la qualità del sonno. Infatti, sostiene il collo e la testa, favorendo una respirazione corretta e ti aiuta così a rilassarti. La buona notizia è che il cuscino può davvero cambiarti la vita, quella meno buona è che dovrai impegnarti a cercare quello perfetto per te. Niente paura: sul mercato puoi trovare tante alternative.

Cuscini: quante tipologie esistono

Quando devi scegliere un cuscino, ricorda che uno degli aspetti più importanti è la rigidità. La testa non deve sprofondare né rimanere troppo sollevata, entrambe le posizioni potrebbero causare tensioni della cervicale. Il cuscino ideale deve accompagnare e supportare la curva tra testa e collo, oltre ad accompagnare i movimenti notturni. Per esempio, un cuscino troppo basso rischia di farti sprofondare bloccando i movimenti del corpo; uno troppo alto, invece, spinge il mento verso il basso premendo sui muscoli del collo.

Alla luce di ciò, il mercato offre due tipi principali di cuscino: ergonomico e tradizionale. Il cuscino ergonomico, caratterizzato da forme particolari, ha scopi ortopedici, ovvero pensati per chi soffre di dolori a schiena e cervicale o problemi posturali. Ma può essere utilizzati anche a scopo preventivo.

Il cuscino tradizionale è quello che sicuramente conosci già. Anche in questo caso, il mercato ne presenta di diversi tipi e forme. Per esempio, un cuscino tradizionale può essere più o meno morbido o duro, oltre che realizzato in materiali differenti. Pensare alla posizione che assumi mentre dormi ti permetterà di scegliere quello adatto a te.

Dimmi come dormi e ti dirò quale cuscino usare

Uno dei fattori da considerare per la scelta del cuscino è la posizione assunta dal corpo durante il sonno. Se preferisci dormire in posizione supina, dovrai preferirne uno più basso rispetto a chi dorme su un fianco. Lo scopo principale del guanciale sarà quello di sostenere collo e spalle.

Se invece dormi sul fianco, il cuscino ha l’importante compito di mantenere la colonna nella sua naturale linea retta orizzontale. Quindi dovrà avere un’altezza maggiore e una consistenza più dura, in grado di sostenere la testa senza farla affondare. Inoltre, il guanciale ideale riempie lo spazio tra spalle e testa per permettere l’allineamento tra colonna cervicale e colonna dorsale-lombare.

Ricorda che se soffri di cervicale, mal di schiena, problemi di allineamento della colonna dovresti optare per un cuscino ergonomico.

Anche il materiale dei cuscini è importante!

Una volta, il materiale più utilizzato per l’imbottitura erano le piume d’oca. Queste però non erano lavabili, quindi tendevano a trattenere polvere, sporcizia, scaglie di pelle e sudore. Ciò aumentava il rischio di riniti allergiche e dermatiti. Negli ultimi anni, si sono diffusi materiali anallergici, lavabili e innovativi. Per esempio, sono sempre più conosciuti i cuscini in memory foam, materiale sintetico che memorizza le curve del corpo in modo da sostenere e allineare la colonna vertebrale.

Negli anni ’70 un gruppo di scienziati della NASA ha sviluppato un materiale innovativo, in grado di sostenere gli astronauti in fase di decollo. L’invenzione viene approfondita da un team di esperti del sonno che perfezionano quello che diventerà il capostipite del memory foam. È la nascita di TEMPUR e del Materiale TEMPUR®, ancora oggi alla base di tutti i prodotti dell’omonimo brand.

I cuscini Tempur ® si adattano al profilo della persona, assorbendo meglio la pressione del corpo rispetto al classico memory foam. Senza contare che questo materiale ha una durata molto prolungata, che rende il cuscino un ottimo investimento. Il materiale, altamente innovativo, viene utilizzato, con funzioni diverse, in tutta la vasta gamma di cuscini tradizionali ed ergonomici Tempur, pensati per assecondare ogni tipo di esigenza. Ora non ti resta che scegliere il cuscino adatto a te, considerando anche la posizione in cui ami dormire

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come scegliere il cuscino per il tuo letto: dai materiali alle ti...