Rimedi contro il mal di schiena

Sedute personalizzate di fisioterapia e buone abitudini quotidiane, sono alcuni dei rimedi da adottare in caso di mal di schiena. Scopri i consigli dell’esperta.

Antonella Lobraico Editor specializzata in Salute & Benessere Specializzata nella comunicazione online, ha collaborato con testate giornalistiche, uffici stampa, redazioni tv, case editrici e agenzie web in progetti su Salute&Benessere.

Quante volte il mal di schiena ci ha messi k.o.? Probabilmente più di una e sì, non è stato piacevole. Senza contare che, in alcuni casi può essere così forte al punto da impedirci di compiere anche i gesti giornalieri più semplici e scontati.

La schiena è la zona del corpo che parte dal collo (parte posteriore) fino ad arrivare ai glutei. Comprende quindi diverse aeree costituite, tra le altre cose, anche da muscoli e ossa che possono essere interessate da infiammazioni. La conseguenza immediata quindi, è il dolore più o meno intenso, che può essere localizzato o può diramarsi in altre zone. Ed ecco il mal di schiena, un disturbo muscolo-scheletrico diffuso, che non conosce età.

Il mal di schiena infatti è comune nella popolazione e può colpire bambini, adulti e anziani, anche se per motivi differenti. E se un caso isolato non deve destare grande preoccupazione, sicuramente un occhio di riguardo va invece a quei casi che perdurano o che si ripresentano in modo sistematico.

I rimedi che si possono adottare in caso di mal di schiena sono diversi e dipendono dalla causa che ne ha provocato l’insorgere. Il consiglio è di sentire il parere di uno specialista per intraprendere il prima possibile una terapia personalizzata che vada a trattare la sintomatologia e ad eliminarne la causa.

In caso di mal di schiena, infatti, attendere che il disturbo scompaia in autonomia non è la via più idonea. Anzi, il dolore potrebbe aumentare e avere ripercussioni sulla quotidianità.

Quali sono le cause che si celano dietro al mal di schiena e quali sono i rimedi da adottare? Ne abbiamo parlato con la Dottoressa Francesca Barosso, Fisioterapista con Master in Sports Medicine, Exercise and Health.

Cause

«Le cause del mal di schiena sono moltissime e diverse tra loro. Tra le principali troviamo:

  • traumi;
  • movimenti bruschi (ad esempio, il noto “colpo della strega“);
  • la degenerazione dei dischi intervertebrali, che possono portare a protrusioni, ernie e contratture muscolari.

Un’altra causa diffusa è la postura scorretta assunta nel corso della giornata o quando si guida per lunghi periodi di tempo. Anche lo stile di vita incide sulla salute della nostra schiena: la sedentarietà ad esempio rende la colonna meno flessibile, mentre l’obesità aumenta il carico che le vertebre devono sostenere. Infine, stress e ansia possono generare dolore e tensione della muscolatura della schiena», spiega la dottoressa.

Il nostro apparato muscolo-scheletrico è forte, ma anche sensibile a posture scorrette mantenute per diverso tempo e a movimenti improvvisi (e sbagliati). Muoversi correttamente evitando così di sovraccaricare la schiena, è un buon punto di partenza per tenere lontano questo fastidioso disturbo.

Sintomi

«La sintomatologia può variare molto a seconda della causa del mal di schiena. Tuttavia i sintomi più comuni che possono manifestarsi sono:

  • dolore sordo;
  • tensione muscolare;
  • sensazione di rigidità;
  • difficoltà a svolgere movimenti o persino a rimanere seduti.

Inoltre, il manifestarsi di un dolore bruciante che si irradia ai glutei o lungo le gambe, può indicare una sofferenza nervosa», precisa la dottoressa Barosso.

Se il dolore persiste o si fa più intenso, è bene indagare per comprenderne il motivo in quanto potrebbe non trattarsi più di una semplice infiammazione, ma di una problematica più seria.

Conseguenze

«Un mal di schiena non curato può cronicizzarsi e peggiorare con l’avanzare del tempo. In tal caso, al dolore alla schiena si può sommare un dolore diffuso alle gambe (per un potenziale coinvolgimento delle strutture nervose), causando un disturbo ancora più acceso, danni posturali, stress psicologico e paura di svolgere qualsiasi attività fisica per timore di aggravare la situazione»

Rimedi

«In fase iniziale, riposo e impacchi caldi possono alleviare i sintomi del mal di schiena. Nei casi di dolore più intenso si possono assumere farmaci, previa consultazione con il proprio medico. In presenza di mal di schiena è comunque raccomandato affidarsi a sedute di fisioterapia. Il fisioterapista può infatti intervenire prontamente con un trattamento specifico tramite:

  • terapia manuale e strumentale;
  • mobilizzazioni articolari;
  • rinforzo muscolare;
  • massoterapia;
  • consigli educazionali;
  • modifiche del gesto atletico.

È infine importante sottolineare che semplici cambiamenti nello stile di vita permettono di prevenire il mal di schiena, come ad esempio mantenere il proprio peso ideale, evitare posture scorrette, rinforzare la muscolatura del tronco e migliorare la mobilità della schiena attraverso esercizi di stretching», conclude l’esperta.

La prevenzione dunque, resta la prima arma a disposizione per evitare l’insorgere del mal di schiena. Diversamente, si può agire con rimedi che tengono conto delle cause che lo hanno scatenato.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Rimedi contro il mal di schiena