Cellulite sulla pancia: cause, esercizi e massaggi per eliminarla

Il celeberrimo inestetismo, che può insorgere anche nella zona addominale, è affrontabile grazie a dieta, esercizi e trattamenti mirati

La cellulite, che si contraddistingue notoriamente per l’insorgenza della pelle a buccia d’arancia, può fare la sua comparsa anche sulla pancia. Come ben si sa, la sua presenza non costituisce alcun rischio per la salute: nonostante questo, si tratta di un inestetismo a dir poco detestato. Non a caso, l’impegno per eliminarla è forte.

Come muoversi quando il problema coinvolge la zona addominale? Prima di entrare nel vivo dei rimedi, vediamo un attimo quali sono le cause. La cellulite, che si contraddistingue per la pressione del tessuto adiposo profondo contro il tessuto connettivo, è più comune nelle donne e può essere determinata da diversi fattori, come per esempio la storia familiare.

Da non dimenticare è anche la gravidanza: sono diverse le donne che, dopo aver preso tanto peso in un lasso di tempo breve, hanno a che fare con l’insorgenza di cellulite sulla pancia. Come non citare poi l’influenza della dieta? Schemi alimentari poveri di acqua e di cibi di origine vegetale possono predisporre la comparsa della cellulite. Lo stesso vale per l’infiammazione del tessuto connettivo.

A questo punto, si può iniziare a parlare dei principali rimedi. La prima cosa da sapere al proposito riguarda il fatto che, dal momento che la cellulite è composta da noduli dolorosi al tatto e da depositi di grasso, la cosa migliore per combatterla è eliminare le cellule adipose. Come evidenziato dagli esperti dell’American Council of Exercise, gli esercizi più adatti alla lotta contro la cellulite sono i workout cardio brucia grassi, che andrebbero ripetuti ogni giorno. Molto utile è anche combinarli con l’allenamento di forza 2/3 volte a settimana.

Entrando nel vivo delle alternative a cui si può fare riferimento, ricordiamo la camminata veloce, ma anche la corsa all’aria aperta o sul tapis roulant. Gli esercizi utili contro la cellulite comprendono anche quelli che si possono fare sull’ellittica, ma anche il nuoto o la bicicletta.

Quando si parla di come combattere il celeberrimo inestetismo, si possono considerare anche i massaggi. Effettuarli aiuta ad alleviare le tensioni muscolari, ma anche a ottimizzare il drenaggio linfatico e la circolazione sanguigna. Grazie alla rimozione delle tossine, il massaggio può rappresentare un ausilio per migliorare, seppur temporaneamente, l’aspetto della pelle e per rendere meno evidente la cellulite.

A tal proposito è bene ricordare che, in virtù della sua estrema sensibilità, la zona dell’addome non viene sempre inclusa nei pacchetti dei massaggi professionali. In frangenti del genere, si può procedere autonomamente con l’aiuto di un rullo di schiuma. Concludiamo con un doveroso cenno alla possibilità, grazie ad impacchi caldi, di attenuare l’inestetismo.

Da non dimenticare sono infine le onde d’urto che, come rivelato da uno studio brasiliano del 2017, possono risultare a dir poco promettenti quando si tratta di ridurre la cellulite. Il motivo riguarda l’approccio mirato sul tessuto adiposo. Ricordiamo altresì che possono rappresentare un valido riferimento per aumentare la sintesi del collagene e, di conseguenza, l’elasticità della pelle.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cellulite sulla pancia: cause, esercizi e massaggi per eliminarla