Meliloto, la pianta contro cellulite e ritenzione idrica

Scopriamo il meliloto, una pianta miracolosa che aiuta a sconfiggere la cellulite e la ritenzione idrica, per gambe più belle e leggere

Si chiama meliloto ed è la pianta miracolosa che aiuta a sconfiggere cellulite e ritenzione idrica.

Questo fiore giallo, piccolo e profumato, possiede moltissime proprietà ed è un ottimo aiuto per rimettersi in forma. La pianta infatti contiene alcune sostanze benefiche per l’organismo, come flavonoidi e tannini, che consentono di eliminare le tossine in eccesso e migliorare la circolazione linfatica.

Il meliloto mi rafforza le vene, migliorando il loro lavoro, inoltre aiuta a contrastare l’insufficienza venosa e linfatica. Viene consigliata soprattutto in presenza di gonfiori ed edemi, per il trattamento di gambe pesanti, vene varicose e ritenzione idrica. Come utilizzare il meliloto per sconfiggere la cellulite? Questa pianta si può acquistare sotto forma di tintura, in compresse oppure in polvere.

Se volete dire addio alla cattiva circolazione, potete bere ogni giorno una tazza di infuso a base di meliloto. Versate un cucchiaio di prodotto in polvere in un pentolino di acqua bollente, poi lasciate in infusione per 10 minuti. Filtrate bene l’infuso e consumatelo quando volete, prima o dopo i pasti.

Il meliloto si può utilizzare anche sotto forma di tintura madre. In questo caso fate sciogliere in un bicchiere d’acqua circa 40 gocce, bevendo il composto due volte al giorno sempre a stomaco vuoto. Infine nei negozi specializzati e nelle erboristerie si può trovare l’estratto secco in capsule oppure le compresse. In questo caso potete assumerne 2 (oppure 600 mg) al giorno per due volte al dì.

I risultati del meliloto sono stupefacenti. Grazie ai suoi principi attivi infatti questa pianta consente di riattivare la circolazione, eliminare i gonfiori e la cellulite, che spesso causa la formazione di antiestetici cuscinetti adiposi.

Come sempre prima di assumere qualsiasi rimedio naturale è fondamentale chiedere consiglio ad uno specialista. Il meliloto infatti presenta delle particolari controindicazioni e non è adatto a tutti. In alcuni casi può provocare nausea, accompagnata da diarrea, anche se questi sintomi il più delle volte scompaiono dopo le prime assunzioni. Viene sconsigliato per le donne in gravidanza e che stanno allattando, oltre che per i bambini con un’età inferiore ai 10 anni.

Meliloto, la pianta contro cellulite e ritenzione idrica