Caffè addio: alternative alla caffeina per una colazione energetica

Ecco come assicurarsi la giusta carica a colazione anche senza caffè, con alimenti sani e bevande alternative all’espresso

Tatiana Maselli Erborista e Editor specializzata in Salute&Benessere Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, ambientalista e appassionata di alimentazione sana, cosmesi naturale e oli essenziali, scrive per il web dal 2013.

Perché rinunciare al caffè

Il caffè è probabilmente la bevanda preferita da molti di noi, soprattutto a colazione. Alcune persone però hanno necessità di sostituire il caffè, ad esempio perché la caffeina le rende eccessivamente agitate e nervose. In altri casi, ci si trova costretti a dover ridurre o eliminare il caffè per problemi di ipertensione, oppure in gravidanza o, ancora, quando si smette di fumare, per evitare che la tazzina di espresso richiami subito alla mente la sigaretta. Come possiamo dunque sostituire il caffè al mattino e assicurare al nostro corpo la giusta carica per affrontare la giornata? Grazie agli alimenti e alle bevande giuste, da consumare appena svegli o poco dopo il risveglio.

Colazione energetica senza caffè

Al risveglio, il nostro organismo ha bisogno di energia dopo il digiuno notturno e tale energia non deriva dalla tazzina di caffè, bensì gli alimenti. Per iniziare un nuovo giorno con il piede giusto, è importante offrire al corpo una colazione equilibrata, sana e nutriente. La colazione dovrebbe infatti fornire adeguate quantità di carboidrati, proteine e grassi buoni così da garantire all’organismo la giusta carica. Un’ottima colazione energetica potrebbe ad esempio prevedere una porzione di cereali e una di frutta secca, aggiunti a un vasetto di yogurt greco al naturale, oppure una porzione di porridge preparato con avena, frutta fresca e frutta secca. Perfetti anche i pancake con creme di frutta secca al naturale, confetture o marmellate senza zuccheri e frutta fresca o, per chi ama la colazione salata, uova o salmone affumicato con pane integrale e una porzione di frutta. Per dire addio al caffè, la colazione può essere accompagnata da diverse bevande salutari, alternative al caffè.

Alternative al caffè

Vediamo quali sono le principali alternative al caffè da consumare al mattino per accompagnare la colazione energetica. Si tratta di soluzioni perfette per chi deve o vuole eliminare o limitare il consumo di caffè, che possono essere alternate tra loro per variare la colazione.

Caffè di cicoria

La radice di cicoria, tostata e macinata, può essere utilizzata per preparare una bevanda calda che sostituisce il caffè, nota come caffè di cicoria. Il caffè di cicoria ha un sapore simile al caffè tradizionale ma è privo di caffeina. Grazie al contenuto di inulina nella radice di cicoria, questa alternativa al caffè può favorire la digestione e promuovere la crescita di batteri beneficia livello intestinale. Il caffè di cicoria si trova in vendita già pronto per essere utilizzato nella moka.

Caffè di tarassaco

Meno diffuso rispetto al caffè di cicoria, il caffè di tarassaco si prepara con le radici essiccate e tostate del dente di leone o soffione, piccola pianta molto diffusa allo stato spontaneo. Il sapore del caffè di tarassaco ricorda quello del caffè tradizionale ma non contiene caffeina e apporta benefici all’apparato digestivo e urinario.

Il caffè di tarassaco non è facilmente reperibile in commercio ma lo si può realizzare in casa raccogliendo qualche radice, possibilmente in un luogo lontano da fonti di inquinamento e campi coltivati. Le radici, prelevate durante l’inverno, una volta pulite e tagliate a metà per il lungo, vanno tostate in forno a circa 70°C, dopodiché possono essere spezzettate e macinate. Il caffè di tarassaco di prepara mettendo un cucchiaino di polvere in una tazza e versando acqua bollente; dopo un’infusione di pochi minuti, si filtra e si consuma.

Rooibos

Il rooibos o tè rosso è una bevanda senza caffeina, dal sapore dolce e fruttato e ricca di sostanze antiossidanti benefiche per la salute. Si ottiene dalle foglie essiccate di Aspalathus linearis, pianta della famiglia delle Fabaceae, e si prepara lasciando in infusione il tè in acqua calda per una decina di minuti. Prima di consumarlo è possibile aggiungere un cucchiaino di miele o qualche goccia di succo di limone.

Karkadè

Il karkadè è una bevanda ottenuta dall’infusione dei fiori essiccati di ibisco (Hibiscus sabdariffa), facilmente reperibile in erboristeria. Privo di caffeina e di un bel colore rosso intenso, il karkadè ha un sapore dolciastro e aspro e contiene numerose sostanze benefiche per l’organismo, tra cui flavonoidi e vitamine dall’azione antiossidante. Bello da vedere e buono da bere, il karkadè è un’ottima soluzione alternativa al caffè per la colazione energetica.

Golden milk

Il golden milk è una bevanda che può sostituire il caffè e offrire all’organismo sostanze antinfiammatorie e antiossidanti. Si tratta di un’alternativa al caffè perfetta per contrastare tutti gli stati infiammatori, migliorare i processi digestivi e favorire memoria e concentrazione.

Si prepara con curcuma e latte caldo; in alternativa al latte vaccino, è possibile utilizzare bevande vegetali come il “latte di soia”, di avena o di mandorle. Dopo aver riscaldato il latte sul fuoco per pochi minuti, si aggiunge mezzo cucchiaino di curcuma in polvere, un pizzico di pepe nero in polvere e un cucchiaino di olio di mandorle dolci commestibile e si mescola con molta cura. Oltre a questi ingredienti di base, si possono aggiungere altre spezie in polvere come la cannella, lo zenzero, il cardamomo o la vaniglia, mentre per dolcificare si usa un cucchiaino di miele.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Caffè addio: alternative alla caffeina per una colazione energetica