La dieta Plank per tornare in forma in due settimane

La dieta Plank si basa su un'alimentazione iperproteica e poco equilibrata in grado di favorire una rapida perdita di peso in breve tempo

La dieta Plank è la soluzione ideale per gli amanti del caffè e delle proteine. Al giorno d’oggi, sono tantissime le tipologie di diete a disposizione, ma non bisogna dimenticare che il consiglio di uno specialista è sempre fondamentale. Infatti è risaputo che una dieta che favorisce una rapida perdita di peso, potrà rivelarsi in poco tempo una vera e propria “nemica”, poiché con la stessa velocità si recuperano facilmente i chili persi.

Chi desidera fare un piccolo tentativo può ricorrere alla dieta Plank. Questo regime dietetico è composto da un nutrimento iperproteico, in cui i carboidrati e le fibre sono completamente assenti. Per questo motivo è preferibile non seguire questa dieta oltre le due settimane e consultare il consiglio di un esperto. Essendo una dieta rigida e priva di determinati alimenti, la perdita veloce di peso è un vero e proprio dato di fatto. L’alimento che spicca all’interno della dieta Plank è senza ombra di dubbio la caffeina.

E’ consentito bere caffè senza zucchero ogni mattina durante la colazione con biscotti o fette biscottate integrali. Oltre allo zucchero, è vietato qualunque tipo di condimento o dolcificante insieme ad alcolici e qualsiasi genere di bevanda gassata. Inoltre, questo regime alimentare si basa prevalentemente su cibi come bistecca alla griglia, prosciutto cotto e uova accompagnati da tanta frutta ed insalata. Non è consentito scambiare un cibo con un altro. Un’altra piccola rinuncia è quella di evitare le merende, irresistibili durante un attacco di fame pomeridiano.

Coloro che proprio non riescono a resistere possono optare per delle tisane non zuccherate utili a bruciare i grassi e favorire la perdita di peso. L’aspetto positivo della dieta Plank è che prevede una vera e propria cena libera la domenica sera. Questa piccola soddisfazione è consentita sia la prima settimana che l’ultimo giorno della dieta, ma attenzione, poiché la cena è libera sempre rimanendo nei giusti limiti. Trattandosi di una dieta piuttosto drastica, è consigliabile che a seguirla siano solo le persone in salute, mentre è assolutamente vietata per i diabetici, i cardiopatici, gli anemici e i soggetti che soffrono di patologie renali e colesterolo alto.

La dieta Plank per tornare in forma in due settimane