Dieta con pochi carboidrati, perdi peso e allunghi la vita

Diminuire l'apporto di questi macronutrienti aiuta ma, come ricordato da un recente studio, è cruciale concentrarsi anche sulla loro qualità

La dieta con pochi carboidrati può rivelarsi una valida alleata della salute. Questo modello alimentare aiuta infatti nel controllo del peso e costituisce un punto di riferimento utile quando si parla della riduzione del rischio di morte prematura. Ad approfondire il secondo beneficio ci hanno recentemente pensato alcuni ricercatori della Harvard T.H. Chan School of Public Health.

Come evidenziato dai risultati di uno studio pubblicato sulle pagine della rivista Jama Internal Medicine, le diete caratterizzate da un basso apporto di carboidrati e dalla selezione attenta della qualità di questi nutrienti sono associate a un rischio più basso del 27% circa di andare incontro a morte prematura.

Questo studio di coorte rappresenta una svolta di grande importanza per chi vuole capire qualcosa di più sull’alimentazione sana. Per la prima volta, infatti, gli esperti hanno approfondito gli effetti di una dieta a basso contenuto di carboidrati considerando non solo la quantità dei macronutrienti, ma anche la loro qualità.

L’equipe ha preso in esame i dati di 37.233 soggetti adulti dai 20 anni in su. Al follow up, è stato possibile scoprire che l’associazione tra le diete povere di carboidrati e di lipidi con la mortalità è fortemente legata alla qualità dei nutrienti portati in tavola.

I risultati dello studio sono stati commentati dal Dottor Zhilei Shan, autore senior del lavoro scientifico. L’esperto, che ha fatto riferimento alla vivacità e alla controversia del dibattito relativo agli effetti delle diete povere di carboidrati, ha ribadito come la qualità dei macronutrienti abbia sulla nostra salute un impatto da non trascurare (spesso ci si sofferma più che altro sulla quantità).

Per rendersene conto basta fare presente che, nel corso del periodo di osservazione, il Dottor Zhilei Shan e il suo team hanno riscontrato un rischio di morte prematura più alto del 12% nei soggetti abituati a consumare carboidrati poco sani (p.e. quelli provenienti dal pane bianco).

Quando si parla di dieta povera di carboidrati è cruciale specificare che questo modello alimentare non è per tutti. Tra le situazioni in cui andrebbe evitato troviamo il periodo dell’allattamento, così come i percorsi di trattamento farmacologico per il diabete. La dieta low carb è controindicata anche se si soffre di ipertensione. Per sicurezza è in ogni caso opportuno chiedere consiglio al proprio medico di fiducia prima di intraprenderla concretamente.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta con pochi carboidrati, perdi peso e allunghi la vita