Omar Pedrini, il cuore lo spedisce in ospedale: l’ennesima operazione

Omar Pedrini è ricoverato in ospedale per la quarta operazione al cuore in 18 anni. Su Instagram, le parole per il suo pubblico

Omar Pedrini ancora una volta in ospedale. Il rocker bresciano, storico ex dei Timoria, ha aggiornato i fan sulle proprie condizioni di salute. Sui social è apparso un primo post nel quale parlava di un nuovo “pit stop”. Li chiama così i suoi ricoveri. Ancora un’operazione al cuore, nella speranza di lasciarsi alle spalle questa brutta storia.

Omar Pedrini operato al cuore

È trascorso poco più di un anno dall’ultima operazione. Era giugno 2021 e Omar Pedrini si era recato in ospedale, come da programma, per un intervento al cuore. La storia si ripete e anche in questo caso si tratta di un procedimento messo da tempo in calendario. Nessuna emergenza, dunque, come dimostra la regolarità degli aggiornamenti forniti online.

“Zio Rock” aveva infatti svelato il suo nuovo appuntamento con il letto d’ospedale venerdì 23 settembre al concerto di Milano. L’ultima tappa del suo tour, che dà inizio a un periodo di riposo fisico e mentale, così da recuperare tanto dalle fatiche del palco che dall’operazione.

Si respira un clima sereno, per quanto si stia parlando di un intervento al cuore. L’ultimo aggiornamento è di sua moglie Veronica Scalia, che ha pubblicato uno scatto di Omar Pedrini a letto, pollice alzato e occhiali da sole. Ha spiegato come l’intervento sia andato molto bene, pur chiarendo un po’ di timori per la fase post operatoria. Non manca il dolore fisico ma è sereno e ringrazia tutti per l’affetto dimostrato anche stavolta.

Qual è il programma ora? Veronica promette aggiornamenti nei prossimi giorni e intanto chiarisce: “Se tutto andrà bene in questa settimana, nella prossima inizierà una lunga convalescenza. Contiamo di tornare a lavorare a gennaio”.

Omar Pedrini, i suoi problemi di salute

La vita di Omar Pedrini è cambiata radicalmente dopo aver scoperto un problema congenito. Era il 2004 e la diagnosi dei medici lo travolge in pieno: aneurisma aortico. Operato d’urgenza, convive da allora con la consapevolezza di dover tornare frequentemente in ospedale. Un appuntamento fisso con il chirurgo, insomma, al fine di “regolare” il cuore e continuare a godersi la vita tra musica e amore.

Non ha mai abbandonato il palco, nonostante gli svariati periodo di convalescenza nel corso degli anni. Ha però scelto un percorso più regolare sul fronte privato. All’inizio degli anni Duemila a salvargli la vita è stata la sua ex Elenoire Casalegno. Dopo una notte quasi insonne, non riusciva più a svegliarlo. Le forze gli mancavano ma non era semplice stanchezza. La sua compagna percepì qualcosa di molto strano e lo tirò giù dal letto: “Lui è un uomo di un metro e novanta, non proprio piccino. Lo vestii e caricai in macchina. Corsi in ospedale, anche se lui non voleva”.

Le dissero che sarebbe stato operato d’urgenza, ma soprattutto che aveva solo il 20% di chance di sopravvivere. Ne venne fuori, con grande forza, dopo 7 ore. Ne ha poi trascorse 11 di ore sotto i ferri nel 2014 e ben 16 nel 2021. Anche l’ultimo “pit stop” è andato bene e ora si gode la tranquillità casalinga, circondato da sua moglie e dai suoi figli.