“GF Vip”, l’annuncio di Signorini: il meglio e il peggio della 17ª puntata

Alfonso Signorini ha condotto una delle puntate più difficili della storia del reality. E, intanto, rivela per quando è prevista la finale

Due decenni a Cinecittà: il GF ha raccontato storie di persone e d’amori. E ora, è pronto per il trasloco lontano dal luogo che ha rivoluzionato il corso della storia dei reality. La 7ª edizione del Grande Fratello Vip sarà l’ultima ospitata in quel di Roma ma, prima, c’è tutta una stagione da portare a termine. E per la quale Alfonso Signorini ha rivelato il periodo in cui potrebbe svolgersi la finale.

Nonostante il focolaio Covid che ha colpito 4 dei concorrenti in gara, il gioco è andato avanti. Tutti in studio come se niente fosse, mentre i Vip positivi hanno partecipato in collegamento dall’albergo. Patrizia Rossetti, Attilio Romita, Charlie Gnocchi e Luca Onestini, comunque, sono in buone condizioni di salute e pronti a tornare in gara. Vediamo ora cos’è successo nel corso della 17ª puntata.

GF Vip, Signorini annuncia la finale

Piersilvio Berlusconi lo aveva richiesto e sperato. Quella del GF Vip 7 sarà l’edizione più lunga della storia del reality. Dopo la gaffe di Orietta Berti, che aveva involontariamente rivelato di essere stata ingaggiata per 50 dirette, è arrivata quella clamorosa di Alfonso Signorini. A captare la frase chiave è stato Antonino Spinalbese, che ha colto immediatamente la battuta del conduttore: “Era rimasto il microfono aperto, ho sgamato che finisce ad aprile”.

È invece confermato ufficialmente lo stop al doppio appuntamento settimanale, probabilmente per lasciare spazio ai Mondiali di Calcio in Qatar che partono il 20 novembre: “Da questa settimana solo di lunedì, sospendiamo i nostri appuntamenti bisettimanali che riprenderanno più avanti”.

La Casa del GF Vip lascia Cinecittà

Stando a quanto ha riportato in anteprima il sito davidemaggio.it, questa potrebbe essere l’ultima edizione del GF Vip a essere ospitata dal complesso di Cinecittà. Una decisione necessaria per cambiare completamente gli assetti del programma, che ora più che mai richiede l’introduzione di nuove idee, pur tenendo saldamente fermi i pilastri che hanno retto il format fino a questo momento.

Si starebbero già valutando delle nuove location, visionate dalla produzione, presso gli studi di Voxson e Videa, ma non è escluso che l’intero comparto possa trasferirsi in blocco in quel di Cologno Monzese, così da sfruttare spazi e attrezzature in forze all’azienda. L’attuale struttura di Cinecittà, per la quale sarebbe perfino in scadenza il contratto d’affitto, potrebbe essere demolita.

Wilma Goich si dichiara a Daniele Dal Moro

Un rapporto tra nonna e nipote che sta crescendo nel tempo. Così è stato dipinto il legame tra Wilma Goich e Daniele Dal Moro, sempre più vicini e affiatati dopo oltre 50 giorni di permanenza nella Casa. Eppure, c’è chi è pronto a scommettere che la cantante provi qualcosa di più per lui. E non è affatto un caso che non abbia digerito il feeling tra Daniele e Nikita. Lei, però, ammette solo di aver riniziato a provare qualcosa dopo molti anni: “Cosa fa prevedere? Che magari uscendo io incontro qualcuno. Avevo chiuso tutte le barriere, tirato su dei muri incredibili. Sono già innamorata di Daniele, ma mica mi faccio le fantasie”.

L’intervento del virologo Andrea Gori

Quattro casi di positività e, probabilmente, qualche altro contagiato. Il Covid ha fatto il suo ingresso al GF Vip, forse a causa dei nuovi ingressi, costringendo 4 di loro all’isolamento e all’allontanamento momentaneo dalla Casa. Alfonso Signorini ha voluto battere sul tema portando in collegamento la voce di un esperto, quella del dott. Andrea Gori del Policlinico di Milano: “Qualche contatto è verosimile ci sia stato, forse anche con i nuovi ingressi. Dovete considerare che, anche rispetto ai protocolli messi in atto, la predittività su persone che non hanno sintomi è lieve. È molto probabile che tamponi effettuati su persone asintomatiche, risultino falsamente negativi, anche se sono positivi. All’inizio dell’infezione si può trasmettere e c’è negatività apparente. Per questo consigliamo sempre di fare tamponi a persone sintomatiche, perché in quel momento l’attendibilità del tampone è sensibilmente più alta”.

Gli inquilini che hanno lasciato la Casa sono in buone condizioni di salute, mentre alcuni di quelli rimasti hanno iniziato ad accusare dei sintomi correlabili all’infezione. Tutti erano comunque presenti in salone, compreso Antonino Spinalbese che – nelle ore precedenti – aveva iniziato ad avvertire stanchezza e un forte mal di testa.