Sanremo 2022, Gino Paoli sull’esibizione di Mahmood e Blanco: “Hanno emozionato”

Gino Paoli ha avuto modo di ascoltare la sua canzone intonata da Mahmood e Blanco al Festival di Sanremo 2022

La quarta serata del Festival di Sanremo 2022 è stata decisamente ricca di sorprese e grandi emozioni. Tanti gli artisti che si sono esibiti sul palco dell’Ariston, regalandoci meravigliose cover di successi del passato. Mahmood e Blanco, che si sono aggiudicati il secondo posto nella classifica dei duetti, hanno proposto una splendida versione de Il cielo in una stanza, tra le canzoni più belle di Gino Paoli. Quest’ultimo ha avuto l’occasione di ascoltare l’esibizione dei due ragazzi, e ha espresso il suo parere in merito.

Gino Paoli, l’opinione su Mahmood e Blanco

Senza alcun dubbio, la performance di Mahmood e Blanco ha conquistato il pubblico. Tra i favoriti di questa edizione di Sanremo, nella serata delle cover hanno sicuramente mostrato il loro talento e la loro versatilità, portando in scena uno spettacolo molto toccante, sulle note de Il cielo in una stanza. Ma chi meglio di Gino Paoli, che quella splendida canzone l’ha data alla luce, può dare un giudizio più approfondito sull’esibizione che ha avuto luogo sul palco dell’Ariston? Il grande artista, contattato da La Repubblica aveva manifestato un po’ di titubanza all’idea di aspettare fino a tardi per seguire in diretta lo spettacolo.

Eppure, alla fine lo ha fatto. E pochi minuti dopo, il tempo di elaborare i propri pensieri, ha fatto sapere ai giornalisti il suo parere su quanto aveva appena visto. “Li ho sentiti, a me sono piaciuti” – ha ammesso Gino Paoli – “Hanno eseguito la canzone secondo me in un modo giusto, senza sbavature. L’hanno trattata bene. E sono riusciti ad emozionare”. Un giudizio, il suo, del tutto sincero: “Se avessero fatto schifo lo direi senza problemi, ma invece sono stati bravi, hanno fatto una cosa per bene. ‘Il cielo in una stanza’ si presta per essere cantata a due voci, in questo caso erano due voci maschili, e hanno toccato le giuste corde“.

Secondo l’artista, infine, il merito è tutto dei due cantanti: “L’Orchestra del Festival ha fatto un ottimo lavoro, ma aveva ben poco da fare, perché Mahmood e Blanco hanno cantato tutto in terza. Il risultato per conto mio è stato soddisfacente. Hanno fatto una bella esibizione”. Insomma, riconoscimento più importante non potevano riceverlo. Mahmood e Blanco si sono guadagnati un meritatissimo secondo posto – battuti solamente da Gianni Morandi, che accanto a Jovanotti ha dato vita ad uno spettacolo di rara bellezza. E siamo sicuri che le parole di Gino Paoli arrivino a dare grande carica ai due giovani protagonisti di questo Festival, poche ore prima della tanto attesa finale.

Mahmood e Blanco a Sanremo 2022

Incredibile duo in grado di scatenare il pubblico, Mahmood e Blanco hanno partecipato al Festival con una canzone semplicemente stupenda. Brividi è una storia d’amore che non poteva che conquistare il palco dell’Ariston, e la grande emozione con cui i due giovani artisti l’hanno interpretata è tutto quello che serviva per raggiungere la vetta della classifica. E anche se i giochi non sono ancora conclusi, sappiamo che il loro brano sarà uno dei più ascoltati nei prossimi mesi.

Poco importa se la serata delle cover non li ha visti trionfare. Loro stessi, commentando in conferenza stampa la vittoria di Gianni Morandi, hanno dimostrato grande sportività e una notevole lucidità: “Jovanotti e Morandi hanno spaccato, e dire che a Gianni serve una mano è una cazz*ta. Che gli devi dire? Sono intoccabili, due mostri sacri. Morandi ha vinto l’esibizione perché è stata figa”.