Sesso veloce, quando può essere un vantaggio

I rapporti di pochi minuti, spesso considerati male, possono rivelarsi un toccasana per il benessere della coppia

Quando si discute di sesso è impossibile non chiamare in causa i rapporti veloci (siamo nell’ordine dei pochi minuti). Nella maggior parte dei casi, questi fugaci momenti hot vengono considerati come sesso di serie B (ovviamente la pietra di paragone sono le sessioni più lunghe).

Snobbarli è però sbagliato. Per quale motivo? A questa domanda si può rispondere per punti. Il primo ci permette di chiamare in causa un’indagine della Society for Sex Therapy and Research, i cui ricercatori hanno intervistato un campione di persone facendo domande sulla durata ideale dei rapporti sessuali. La maggior parte dei soggetti interpellati ha dichiarato di ritenere adeguata una durata dei rapporti intimi compresa tra i 3 e i 7 minuti. Non si tratta certo di performance di lunghezza strabiliante!

Di certo c’è che, nonostante la brevità, sono molto apprezzate e permettono di apprezzare diversi vantaggi. Tra questi è possibile ricordare la possibilità di sentirsi appagati anche senza raggiungere l’orgasmo. L’adrenalina che scatta e il fatto di condividere una situazione intima fuori dalle classiche mura della camera da letto – il sesso fugace riguarda quasi sempre momenti in cui la passione scatta in contesti poco usuali – rappresentano infatti una fonte di piacere di forte rilevanza.

Ricordiamo inoltre che il sesso veloce è la concretizzazione di una fantasia comune a molte persone. Di cosa stiamo parlando? Del fatto di vivere momenti di passione selvaggia senza passare prima dai preliminari. Da sottolineare è anche il fatto che, in generale, i rapporti veloci sono uno dei tanti segni di una forte attrazione fisica tra i partner (il che è basilare perché la coppia vada avanti).

Proseguendo con l’elenco dei vantaggi del sesso veloce è essenziale sottolineare il fatto che, con i rapporti rapidi, si può dare un bel colpo di spugna all‘ansia da prestazione (quando si nomina questo problema si tende a pensare subito agli uomini anche se riguarda pure tante donne).

I preliminari, seppur piacevoli, hanno infatti per certe persone il contro di dare tempo per pensare a quello che succederà dopo. Se la sicurezza in se stessi è minimamente vacillante, tutto ciò è l’anticamera di momenti che poco hanno di gradevole. Non c’è che dire: nel sesso la quantità è spesso un fattore che conta molto meno di altri!

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sesso veloce, quando può essere un vantaggio