Alessia D’Alessandro, l’anti-Boschi del M5S

Si chiama Alessia D'Alessandro, ha lavorato per la Merkel, parla cinque lingue ed è la candidata del M5S considerata l'anti-Boschi

Si chiama Alessia D’Alessandro l’anti-Boschi del Movimento Cinque Stelle che sta conquistando un posto al sole nel mondo della politica. Bella, ma soprattutto colta e intelligente, Alessia è candidata fra le file del M5S ad Agropoli (Salerno). La giovane, 28 anni, corre per conquistare una poltrona alla Camera sfidando Franco Alfieri del Partito Democratico.

Alessia D’Alessandro si è fatta le ossa come assistente nel consiglio economico della Cdu, il celebre partito della cancelliera tedesca Angela Merkel. La giovane è nata ad Agropoli, mentre la sua famiglia è originaria di Castellabate. Quando era ancora molto giovane ha lasciato la sua città natale per trasferirsi a Parigi, dove ha studiato presso lo Sciences Po. In seguito è approdata in Germania, paese in cui ha completato la sua formazione e ha iniziato a lavorare.

Gli esperti di politica l’hanno soprannominata l’anti-Boschi, considerandola la degna rivale del Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri. Come Maria Elena Boschi, anche Alessia D’Alessandro è affascinante e molto femminile, ma conta anche un’ottima istruzione, grande forza di volontà e un buon potenziale.

La candidata del Movimento Cinque Stelle parla cinque lingue e vive a Berlino, dove lavora al Wirtschaftsrat, il famoso consiglio economico della Cdu. Qui riveste il ruolo di assistente al marketing e commercializzazione. Per impegnarsi politicamente e iniziare questa nuova avventura con il M5S, la D’Alessandro tornerà nella sua città d’origine.

Dovrà vedersela con Marzia Ferraioli, professoressa di procedura penale all’Università Tor Vergata di Roma, candidata del centrodestra e l’ex sindaco Alfieri, oggi a capo della segreteria del presidente della Campania De Luca e consigliere all’agricoltura.

“Fin da adolescente mi sono interessata all’economia politica – ha spiegato al Corriere della Sera -. A 14 anni leggevo il Manifesto di Marx. La passione per la politica mi è venuta negli ultimi tempi. Il mio interesse è cresciuto da quando è scoppiata poi la crisi bancaria e monetaria”.

Alessia D’Alessandro ha poi raccontato il suo incontro con la Merkel. “L’ho vista una sola volta – ha svelato -, mi ha colpito molto la presenza della cancelliera, anche se spesso messa in discussione, ha un’aura che riesce a zittire un’intera platea. Merkel ha sempre lavorato per il bene della Germania. Il problema è stato che i politici italiani spesso non hanno difeso l’interesse dell’Italia”.

Alessia D'Alessandro

Alessia D’Alessandro – Fonte: Ansa

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Alessia D’Alessandro, l’anti-Boschi del M5S