Fosfati: cosa sono, dove si trovano e quali conseguenze hanno

Causano problemi agli adulti, ma soprattutto ai bambini: scopriamo cosa sono i fosfati e in quali alimenti si trovano

I fosfati sono degli additivi largamente utilizzati nell’industria alimentare e presenti in moltissimi cibi.

Secondo recenti ricerche queste sostanze sarebbero responsabili di diversi patologie, dalla sindrome ADHD, ossia i disturbo da deficit di attenzione, sino all’ipertensione e alla malattie cardiovascolari. Dove si trovano? In questi tutti i prodotti industriali, dalle merende ai pasti confezionati sino agli snack e alle bibite. I fosfati si possono rintracciare negli affettati, nei formaggi confezionati, nello yogurt, nei piatti pronti e nella carne. Individuarli non è affatto semplice perché il più delle volte si nascondono nella lista degli additivi sotto forma di coloranti, aromi ed esaltatori di sapidità.

Cosa provocano? Numerosi studi scientifici hanno dimostrato che un alto livello di fosfati nell’organismo è associato all’insorgenza di patologie cardiovascolari, malattie renali croniche e calcificazione delle arterie. I danni peggiori però sono quelli causati ai bambini. Nei più piccoli infatti un eccesso di fosfato può provocare gravi disturbi del comportamento che vanno da instabilità emotiva ad aggressività, passando per impulsività, tic, insonnia e difficoltà psicomotorie.

Un eccesso di fosfati infatti ostacola la secrezione della noradrenalina, un ormone prodotto dalle ghiandole surrenali che hanno il compito di regolare gli impulsi nervosi verso il cervello. Come spiega il neuropsicomotricista Umberto Villanti infatti questo ormone ha anche il compito di collegare la neocorteccia, ossia la sede del pensiero, con il cervello limbico, che presiede alle emozioni.

Non solo: grandi quantità di fosfati causano anche una produzione eccessiva dell’ormone FGF23 che ha un effetto negativo su tutto il sistema cardiovascolare. Cosa fare? Per prima cosa è importante imparare a limitare o eliminare i cibi che contengono molti fosfati, ad esempio le bibite gassate e dolci, i formaggi fusi e i prodotti ricchi di lievito.

Come scoprire se il nostro organismo presenta un eccesso di fosfati? In farmacia sono disponibili dei piccoli test che consentono di valutare il pH della saliva e valutare il livello di queste sostanze nel corpo.

Fosfati: cosa sono, dove si trovano e quali conseguenze hanno