Le piante più resistenti da coltivare in inverno

Un balcone o un giardino ricco di piante e fiori anche in pieno inverno? Certo che si può, a patto di puntare sui bulbi giusti

L’arrivo dell’inverno non significa non potersi più dedicare alla coltivazione di piante o fiori da balcone. Infatti, la natura non dorme mai e potrai dedicarti alla tua passione preferita anche con le basse temperature, curando le piante che più si prestano a resistere durante il periodo invernale.

Un giardino rigoglioso non è destinato a morire, bensì lascia spazio a quelle piante invernali che mostrano il loro splendore proprio durante la stagione fredda. Dunque, esistono fiori invernali ed altri organismi vegetali che vale la pena di coltivare in giardino, ma anche in casa.

Proprio per questo, non puoi assolutamente rinunciare ad un balcone fiorito in inverno o a giardino rigoglioso e ricco: ma quali sono le piante che crescono bene anche durante il periodo invernale?

Riuscire a creare una zona verde e felice all’interno del proprio appartamento non è poi così impossibile, basta saper scegliere i fiori giusti e se sei in cerca di consigli, ti sarà sufficiente proseguire nella lettura di questo articolo. È possibile scegliere fra una vasta gamma botanica: fiori, piante rampicanti resistenti al freddo, piante da appartamento e piante resistenti alla siccità.

Fiori e piante invernali per un balcone o un giardino vivace e colorato

Fiori invernali da balcone e giardino? Sì, esistono e a breve vedremo quali sono. Non è necessario rinunciare ai colori durante il periodo invernale se si è in grado di scegliere i fiori giusti, ovvero quelli resistenti al freddo. Infatti, anche il più semplice dei balconi, può diventare un suggestivo giardino fiorito: delicati boccioli che si schiudono a basse temperature rendendo l’atmosfera un po’ mite e colorata.

Buona parte dei fiori invernali hanno colori tenui, ma questo basta per rendere il contesto più gioioso di quanto già non sia. Le colorazioni possono variare dal verdastro, fino al bianco e giallo tenue, ma con le basse temperature non ci si possono aspettare colori troppo sgargianti. Tendenzialmente, le piante ed i fiori invernali hanno una crescita molto lenta, la quale non necessità in realtà di un clima troppo mite e sbocciano proprio quando buona parte delle specie botaniche si trova in letargo.

I fiori e le piante che crescono e sbocciano in inverno, non necessitano di cure particolari o attenzioni costanti e possono essere coltivate sia nel terreno, che in vaso. Dunque, non cambia poi molto da tutte quelle piante che tendono a donarci tutto il loro splendore nel periodo estivo.

Le piante invernali, infatti, non hanno nulla da invidiare a quelle estive. Per prenderti cura delle tue piante invernali, sarà sufficiente avere in casa un terriccio fresco e ben drenato, e dunque di buona qualità. Questo è indispensabile per garantire una crescita prosperosa alla pianta o ai fiori. E quindi eccoci a mostrarti le varietà di piante e fiori più resistenti al periodo invernale: sapranno regalarti sicuramente moltissime soddisfazioni!

Erica

Ecco qui una pianta perenne, immortale oseremmo dire. L’avrai sentita nominare spesso e questo perché è una delle piante più apprezzate in assoluto, in quanto ideale da coltivare nel periodo invernale. Questa pianta invernale predilige un terreno acido, è originaria del Sud Africa ed è composta perlopiù da arbusti nani e cespugliosi.

È la scelta ideale se non ha troppo tempo da dedicare alla cura di una pianta. Inoltre, parliamo di una pianta invernale che si adatta perfettamente sia agli interni che agli esterni. Dunque, tutto di guadagnato! Saprà rendere magico anche il tuo giardino.

Si tratta di una specie botanica molto in voga ed utilizzata molto nei giardini come pianta ornamentale, ma anche spontanea nelle zone boschive. È in grado di regalare straordinarie fioriture anche in inverno ed è perfetta per decorare vasi e giardini. Di questa pianta, ne esistono diverse colorazioni ed in vivaio potrai scegliere quella che più ti aggrada e si avvicina al tuo modo di essere: lilla, rosso intenso, bianco, ma anche giallastro. Bella, vero? Non teme il freddo e i suoi boccioli fioriscono proprio con le basse temperature.

Ciclamino

Il Ciclamino è il classico fiore invernale presente su tutti i balconi delle case di montagna: quel colore viola acceso trasmette allegria e tanta positività nei periodi più bui dell’anno. Le sue fioriture generose e colorate, rendono tutti i balconi più gioiosi: la loro forza sta proprio nel riuscire a sopravvivere ai mesi più freddi dell’anno senza troppe complicanze. Poi, le colorazioni sono tra le più varie: bianco e lilla, ma anche rosa intenso. Questi fiori invernali sono l’ideale per rendere la stagione meno cupa.

Al contrario di altre piante, ha necessità di star lontano dalle fonti di calore, anche se necessita di una zona illuminata se messo in casa. Infatti, il ciclamino è perfetto sia per interni che esterni. Potrebbe essere il fiore invernale che fa al caso tuo? Noi pensiamo che sia davvero molto bello e che possa donare un tocco di vivacità alla casa.

Viole

Amanti del sole, le viole sono perfettamente in grado di resistere al gelo ed è per questo che scegliamo di proporle come fiori invernali. Si adattano al giardino, così come alle pareti di casa e sono perfette per portare tanta allegria e colore durante il lungo inverno. Come detto in precedenza, fioriscono inverno e sono anche molto facili da coltivare: le varietà che oggi conosciamo sono originarie di svariate selezioni ed incroci.

La particolarità delle viole, oltre alla capacità di resistere al periodo invernale, è data proprio dalla colorazione. Infatti, parliamo di toni molto vari, con macchie al centro del fiore stesso: rosa, rosso, blu, giallo. Una vera e propria di esplosione di colori! Se non hai il cosiddetto “pollice verde”, questa bellissima pianta invernale potrebbe essere la soluzione perfetta per donare un tocco di colore al tuo balcone.

Camelia

Il nome di questo splendido fiore invernale risuona dolce fra le intemperie del periodo più freddo dell’anno. Stiamo proprio parlando di lei: la Camelia. È una pianta sempreverde, bellissima e che regala fioriture che lasciano davvero a bocca aperta.

Oltre ad essere un fiore delicato e colorato, è in grado di resistere al gelo dei mesi più aridi dell’anno. Non si tratta di una pianta difficile da coltivare e predilige gli spazi aperti, come ad esempio un bel giardino. Dunque, non si adatta ad ambienti chiusi come un appartamento: questo potrebbe risultare davvero deleterio. Inoltre, è preferibile che venga posizionata a mezz’ombra, non ai raggi diretti del sole e garantire un ambiente umido, ideale per una buona crescita e fioritura.

Anche questa pianta, desidera un terreno acido, molto ricco di sostanze organiche e sufficientemente drenato, non essendo in grado di sopportare i ristagni idrici. Ma questo vale un po’ per tutte le piante e, dunque, ti consigliamo di tenerlo bene a mente.

Edera

L’Edera costituisce quel “must” presente in quasi tutti i giardini e questo perché è una pianta rampicante che si adatta perfettamente alle rigide temperature invernali. L’Edera non è solamente apprezzata per questo motivo, non ha bisogno di attenzioni specifiche, dona colore e volume agli spazi in generale.

È una pianta invernale prettamente da esterno, anche se spesso la si vede rampicare su balconi e terrazzi. Le foglie, di varia dimensione, hanno un lungo picciolo e sono rigide e lucide, tendenzialmente. I fusti che producono il fiore, presentano foglie poco lobate, o anche ovali ed è bene sottolineare come, se ingeriti, siano tossici. Se hai bambini, è molto importante prestare la massima attenzione!

Questa pianta non teme assolutamente il freddo ed è resistente anche alle più basse temperature; è bene segnalare, però, quanto non ami ricevere il sole diretto. Dunque, è importante posizionarla in un luogo che non sia troppo luminoso o dove i raggi del sole non le arrechino danno. E anche questa è una peculiarità di parecchie piante invernali.

Glicine

Se ami le piante rampicanti invernali, ecco qui un’altra interessante proposta: il Glicine. Questa pianta è originaria dell’estremo Oriente ed è caratterizzata da un tronco che si snoda dalla base, per poi attorcigliarsi e rimodellarsi a suo piacimento sulle superfici. I bellissimi grappoli di fiori penduli, sono di colore azzurro: quell’azzurro tenue e delicato, tipico dei fiori invernali.

Il momento ideale per piantare il Glicine, è proprio il periodo invernale e, in particolar modo, da ottobre fino a marzo. Al contrario di molte altre specie, il Glicine non è di facilissima coltivazione, specialmente se desideri avere risultati concreti (una bella fioritura) in poco tempo.

Si tratta di una pianta invernale da esterno, in quanto tende a snodarsi su pergole, palizzate o archi e che necessita di una concimazione specifica. Se vuoi ottenere una cospicua fioritura, dovrai necessariamente dare una buona impostazione, nonché un’accurata potazione ed una concimazione ideale. Insomma, se pensi di non essere in grado di prenderti cura di questa pianta come di dovere, forse è il caso di concentrarsi su un fiore. Potresti scegliere un fiore invernale da appartamento, ma anche da esterno, che non necessiti di troppe cure.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Le piante più resistenti da coltivare in inverno