Dieta, le migliori della settimana dal 4 al 10 gennaio

Scopriamo i migliori consigli degli esperti per dimagrire dopo le feste e rimanere in salute

Adottare una dieta bilanciata e salutare è quanto di meglio possiamo fare per garantire il corretto funzionamento del nostro organismo, e naturalmente anche per perdere qualche chilo di troppo, quando necessario. E se dopo le feste è facile rendersi conto di aver sgarrato con l’alimentazione, ecco allora che è proprio questo il momento giusto per rimettersi in riga.

Avrete probabilmente sentito parlare di piramide alimentare: si tratta di un modello di dieta che include tutti i cibi considerati ottimi per la nostra salute, e rappresenta lo schema ideale per organizzare il menù settimanale. Oggi questo sistema è ampiamente utilizzato ed è possibile reperire – anche online – moltissimi modelli diversi. Uno dei principali è quello elaborato all’inizio degli anni ’90 ed ispirato ai principi della dieta mediterranea, con l’obiettivo di rendere maggiormente consapevole la popolazione di ciò che porta in tavola.

Nel 2003, il Ministero della Salute ha chiesto ad un team di esperti dell’Istituto di Scienza dell’Alimentazione dell’Università di Roma La Sapienza di identificare una piramide settimanale italiana. Alla sua base, gli alimenti che possiamo consumare in maggiori quantità, perché particolarmente importanti per l’organismo – ovvero frutta e verdura. Pian piano, salendo verso la cima, troviamo tutti quei cibi per i quali dobbiamo moderare le porzioni.

Ovviamente, per iniziare a dimagrire non è sempre necessario stravolgere completamente la propria alimentazione. A volte basta adottare qualche stratagemma per vedere i primi risultati, cosa fondamentale per trovare la motivazione ad andare avanti. A gennaio questo è quanto mai importante, visto che arriviamo da un periodo di festività e grandi abbuffate – arricchite magari da sensi di colpa per aver esagerato.

La dieta ideale per il mese di gennaio prevede di far ricorso ad alcuni semplici consigli: innanzitutto non bisogna mai saltare i pasti, nell’erronea convinzione che ciò serva per perdere peso velocemente. Piuttosto, è bene consumare prodotti stagionali e ridurre le quantità di sale, puntare sul pesce e sui probiotici per sgonfiare la pancia, e infine seguire la regola delle 4 P, di cui abbiamo parlato in questo approfondimento.

Digerire bene è molto importante per il nostro benessere, e alcune tisane possono venirci in aiuto. In inverno, una buona bevanda calda è un vero toccasana per la salute, ma quali sono le migliori? Una particolarmente utile è la tisana alla rosa canina, dalle proprietà antinfiammatorie e dimagranti. Uno studio pubblicato su Diabetes, Metabolic Syndrome and Obesity ha infatti dimostrato come il suo consumo riduca il grasso viscerale e si riveli efficace nel controllo del peso.

Sono in realtà molte altre le tisane dalle innumerevoli proprietà benefiche, le quali oltre a favorire la digestione possono combattere i malanni di stagione e contrastare i piccoli dolori che possono affliggerci nella vita di tutti i giorni. Sapevate, ad esempio, che lo zenzero è utile per il malessere che accomuna milioni di donne durante il periodo mestruale? Abbiamo approfondito l’argomento per individuare le tisane più buone, vere alleate del nostro benessere.

Un’altra bevanda ottima per la salute è il succo d’arancia: ricco di vitamina C, rafforza il sistema immunitario ed è un’importante fonte di antiossidanti, che proteggono dal rischio di insorgenza di numerose malattie croniche. È bene però fare attenzione ai prodotti disponibili in commercio, perché spesso contengono grandi quantità di zuccheri aggiunti che possono creare problemi all’organismo e favorire l’accumulo di peso.

Infine, parliamo di stress. Questo problema affligge tantissime persone ogni giorno, ed è causa di disturbi psicofisici anche molto importanti. Con l’alimentazione, tuttavia, è possibile intervenire per migliorare la situazione: una dieta antistress si basa su alimenti dalle comprovate proprietà rilassanti e dall’azione positiva a favore delle funzioni cerebrali.

Ne sono un ottimo esempio le patate dolci, che rappresentano carboidrati integrali: come evidenziato da un trial clinico, i cui risultati sono stati pubblicati su Nutrients, un’alimentazione ricca di questi macronutrienti può ridurre i livelli di cortisolo, conosciuto anche come l’ormone dello stress.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta, le migliori della settimana dal 4 al 10 gennaio