5 tisane per combattere l’ansia

L’ansia è un disturbo assai comune i cui sintomi possono peggiorare molto la qualità della vita. Vediamo cinque tisane per combatterla

Tatiana Maselli Erborista e Editor specializzata in Salute&Benessere Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, ambientalista e appassionata di alimentazione sana, cosmesi naturale e oli essenziali, scrive per il web dal 2013.

Cos’è l’ansia

L’ansia è un disturbo comportamentale che può compromettere la qualità della vita in modo sensibile. Si tratta di un disturbo comune che può interessare bambini, persone adulte e anziani, anche se si manifesta più di frequente nelle ragazze giovani e nelle donne. Chi soffre d’ansia accusa sintomi tipici che includono agitazione, aumento del battito cardiaco, diminuzione della salivazione, sudorazione eccessiva, tremore, confusione mentale, difficoltà a concentrarsi e a sostenere una conversazione. Spesso questi sintomi sono accompagnati da disturbi a livello gastrointestinale come nausea, vomito, dolori addominali.

Nella maggior parte dei casi, le manifestazioni legate all’ansia si scatenano in seguito a un evento o a una situazione percepiti come stressanti: le persone ansiose mostrano i sintomi in concomitanza con un colloquio di lavoro, un appuntamento importante, un esame universitario o un’interrogazione. Tali eventi vengono percepiti come pericolosi dalla persona ansiosa, scatenando una risposta di “lotta o fuggi”, data dalla diminuzione del controllo sulla via di trasmissione neuronale di tipo inibitorio. In altri casi, l’ansia può essere completamente slegata a una minaccia reale e i sintomi possono manifestarsi senza che vi sia una causa scatenante. Si parla dunque di ansia generalizzata e chi ne soffre può presentare disturbi del sonno, dell’umore e della digestione e sperimentare un senso di angoscia o di agitazione persistente, apparentemente privo di cause.

Rimedi

Per calmare i sintomi dell’ansia può essere d’aiuto agire sullo stile di vita e sull’alimentazione. Consumare pasti leggeri e seguire un regime alimentare equilibrato e sano è sicuramente utile per garantire un corretto funzionamento dell’organismo. In caso di ansia è bene poi evitare di assumere bevande, alimenti e integratori dall’azione stimolante come ad esempio caffè, tè, cola, guaranà e cioccolato. Praticare la meditazione, cimentarsi in semplici tecniche respiratorie e svolgere una leggera ma costante attività fisica sono altri rimedi molto validi per tenere a bada l’ansia. Concentrarsi sul respiro prima di un esame o di un colloquio di lavoro è ad esempio efficace per regolarizzare il battito cardiaco e allontanare i pensieri negativi o angoscianti tipici delle persone ansiose.

Esistono poi diversi rimedi naturali utili per contrastare l’ansia sia che questa si presenti in modo acuto sia che si tratti di un fenomeno generalizzato. La natura ci mette infatti a disposizione numerose piante officinali dall’azione sedativa e calmante, utili per alleviare agitazione, palpitazioni e altri sintomi connessi all’ansia. Quando le manifestazioni legate all’ansia si manifestano in modo acuto si può ad esempio fare ricorso agli oli essenziali di lavanda e di melissa, da diffondere nell’ambiente o da applicare sui polsi (ne basta una goccia). Se invece si soffre di ansia generalizzata o cronica, meglio optare per tisane rilassanti da consumare in modo regolare per un’azione duratura sull’umore.

Tisane per combatterla

Diverse piante officinali presentano attività sedativa e svolgono un’ottima azione contro l’ansia di lieve entità. Molte di queste piante possono essere consumate in tisana per alleviare agitazione, tremori, palpitazioni e altri sintomi legati all’ansia. Vediamo cinque tisane per combattere l’ansia.

Tisana al biancospino

Indicata quando l’ansia è accompagnata da palpitazioni e da un senso di agitazione generalizzato.

Tisana alla valeriana

Indicata se l’ansia causa disturbi del sonno come difficoltà ad addormentarsi, risvegli notturni o prematuri al mattino.

Tisana alla melissa

  • 30 grammi di passiflora
  • 20 grammi di capolini di camomilla
  • 20 grammi di frutti di anice verde
  • 10 grammi di foglie di melissa
  • 10 grammi di foglie di menta
  • 5 grammi di radice di zenzero

Indicata quando l’ansia causa spasmi gastrointestinali, mal di stomaco e dolori addominali. In caso di reflusso gastroesofageo meglio omettere la menta, che potrebbe aumentare i sintomi di questo disturbo.

Tisana ai fiori d’arancio

  • 40 grammi di fiori di arancio amaro
  • 20 grammi di iperico
  • 20 grammi di foglie di melissa
  • 20 grammi di foglie di basilico

Indicata per contrastare i disturbi dell’umore legati agli stati ansiosi.

Tisana alla lavanda

Indicata per l’ansia acuta quando i sintomi si presentano ad esempio prima di un esame o di un colloquio di lavoro, per calmare palpitazioni, agitazione e sudorazione eccessiva.

Come preparare le tisane

Tutte le tisane sopraelencate possono essere miscelate dall’erborista in erboristeria. Si preparano con un cucchiaio di miscela in 150-200 millilitri di acqua bollente, lasciando la droga in infusione per circa dieci minuti con il coperchio. Al termine dell’infusione si filtra con un colino. Le tisane possono essere consumate calde, subito dopo la preparazione, fino a tre volte al giorno lontano dai pasti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

5 tisane per combattere l’ansia