Migliora la vita con l’autostima: 5 frasi per recuperare fiducia in se stessi

Un metodo infallibile per migliorare la propria autostima, le frasi motivazionali per accettarsi e dare meno peso al giudizio altrui

Smile: la vita vi sorride! E’ difficile vederla così, quando magari tutto sembra andare storto. Ma avete mai pensato che, forse, quello che manca alla vostra vita è solo una maggiore fiducia in voi stessi? In base ad una strana regola, quando si pensa che le cose andranno sempre male, alla fine non potranno che andare verso questa direzione. Ma se volete cambiare la vostra vita verso il meglio, la prima cosa da fare è guardarsi attorno: cosa avete meno degli altri per credere di non potercela fare? E se proprio da soli non riuscite a darvi una smossa, ecco 5 frasi motivazionali sull’autostima, tutte appartenenti a personaggi molto noti, che possono aiutare ciascuno di noi ad accettarsi per quello che siamo. Prima di cominciare, però, tenete presente che, perché il metodo funzioni, occorre, prima di tutto, che cominciate a mettere in secondo piano il giudizio degli altri e al primo posto la vostra felicità.

“Il mondo che ti circonda è stato costruito da persone che non erano più intelligenti di te”: di chi poteva essere una frase del genere se non di Steve Jobs, fondatore di uno dei più grandi colossi tecnologici dei nostri tempi, uno che di sicuro doveva saperla lunga in fatto di autostima. Un invito a credere in voi stessi e nelle vostre potenzialità, perché non vi manca niente per raggiungere i vostri obiettivi. “Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni“: questa è una frase celebre di Eleonor Roosvelt, prima first lady americana ad impegnarsi attivamente in politica, dove si è schierata sempre dalla parte dei più deboli e degli indifesi. Dalla sua esperienza di vita, l’insegnamento più importante: mai smettere di lottare in ciò in cui si crede, anche quando gli altri ci mettono il bastone fra le ruote!

La terza frase ci viene da un grande della letteratura mondiale, Ernest Hemingway: “Ora non è più il momento di pensare a quello che non hai. Pensa a quello che puoi fare con quello che hai“. Accettare sè stessi significa, infatti, anche accettare i propri limiti, e fare forza su ciò che di positivo c’è in noi per andare avanti ed essere felici. Pensate anche che ciò che magari è un limite per voi, potrebbe essere una risorsa per qualcun altro: essere, ad esempio, troppo orgogliosi, o troppo timidi, potrebbero essere dei difetti, ma accettandoli e volgendoli nel modo giusto potrebbero diventare anche delle qualità apprezzabili. E per quanto riguarda ciò che gli altri pensano di voi, un suggerimento viene dal maestro Charlie Chaplin: “Preoccupati più della tua coscienza che della tua reputazione. Perché la tua coscienza è quello che tu sei, la tua reputazione è ciò che gli altri pensano di te. E quello che gli altri pensano di te, è problema loro”. Certo, sapere cosa pensano le persone sul nostro conto può essere utile a modificare alcuni atteggiamenti, però è sempre bene tenere presente che non si può piacere sempre a tutti.

L’ultimo insegnamento viene da Buddha, fondatore di una religione orientale basata sulla meditazione e sulla piena consapevolezza del proprio sè: “Puoi cercare in tutto l’universo qualcuno che sia meritevole del tuo amore e del tuo affetto più di te stesso e non lo troverai in alcun luogo. Tu stesso, come chiunque altro nell’intero universo, meriti il tuo amore ed il tuo affetto“. Provate ora a mettere in pratica questi insegnamenti nella vita di tutti i giorni e vedrete come tutto intorno apparirà più roseo, per il semplice fatto che avrete imparato ad accettare – ed amare – voi stessi per quello che siete, e non per quello che pensate di dover essere o che credete che gli altri si aspettino da voi.

Immagini: Depositphotos

Migliora la vita con l’autostima: 5 frasi per recuperare fiducia...