Rimedi efficaci contro le gambe stanche e affaticate

Senti spesso le gambe stanche e affaticate? Scopri quali potrebbero essere le cause e quali sono i rimedi per risolvere questo problema

Le gambe sono, insieme alla schiena, la parte del nostro corpo che maggiormente risente di impegni eccessivi o ritmi di vita troppo serrati. Dopo un’attività fisica intensa capita spesso di sentirle pesanti, motivo per cui è bene concedersi qualche ora di riposo prima di riprendere il proprio tran tran. Può tuttavia capitare che gli arti inferiori risultino affaticati e doloranti anche senza aver effettuato particolari sforzi, e che questa condizione sia permanente. In questi casi i motivi del fastidio vanno ovviamente ricercati altrove, e spesso qualche ora di relax non è sufficiente a risolvere il problema. Soffri anche tu di questo disturbo? Cerchiamo di capire quali possono essere le cause e i rimedi contro le gambe stanche, gonfie e affaticate.

Quali sono le cause delle gambe affaticate

Se ti trovi spesso a fare i conti con gambe stanche ed affaticate in diversi momenti della giornata, il disturbo potrebbe derivare da una condizione medica patologica. Solitamente questi sintomi derivano da una cattiva circolazione. Ciò vuol dire che le vene non riescono a far defluire il sangue che ristagna in periferia provocando gonfiore e formicolio accompagnati da rossore e dolore che partono da piedi e si irradiano lungo tutta la gamba fino ad arrivare alle cosce. Tali sintomi, possono essere più frequenti durante una gravidanza, dopo l’assunzione di alcol o in presenza di un clima particolarmente caldo e umido. In alcuni casi, tuttavia, la sensazione di pesantezza alle gambe potrebbe essere legata a problemi di carattere fisiologico o cattive abitudini, come:

  • sedentarietà;
  • sovrappeso;
  • fragilità capillare;
  • utilizzo di tacchi alti;
  • cattiva alimentazione;
  • disturbi del sonno.

Quali sono i rimedi per gambe stanche e pesanti

I rimedi da attuare quando si sentono fastidi alle gambe dipendono chiaramente dall’origine del disturbo. Quando non si tratta di problemi di origine patologica è spesso sufficiente modificare il proprio stile di vita per prevenire o migliorare notevolmente la situazione. Vediamo come.

Alimentazione

In primis è necessario seguire un’alimentazione sana ed equilibrata, povera di sodio e ricca di fibre e minerali. Via libera quindi a frutta e verdura come ananas, agrumi e broccoli, che aiutano a combattere la ritenzione idrica, e a cacao, mandorle e fagioli neri per arricchire le riserve di magnesio e potassio.
È ugualmente importante assumere molta acqua (almeno due litri al giorno) e svolgere regolare attività fisica per riattivare la circolazione.

Attività fisica

Sono necessari dei piccoli accorgimenti anche per chi è costretto, per lavoro, a trascorrere molte ore alla scrivania. Il consiglio è quello di effettuare delle pause regolari per poter effettuare dei piccoli esercizi di stretching ad intervalli di ¾ ore. Anche salire le scale o concedersi delle brevi passeggiate è estremamente consigliato, così come sollevarsi sulle punte dei piedi più volte al giorno. Sollevare le gambe favorisce inoltre il microcircolo. Prima di dormire, quindi, si può posizionare un cuscino sotto le gambe in modo da farle stare più in alto. In alternativa, si possono anche appoggiare gli arti alla parete mantenendo una posizione ad L per qualche minuti prima di coricarsi.

Attenzione alle temperature

Le temperature basse sono funzionano come vasocostrittore, ossia restringono i vasi sanguigni e disincentivano il ristagno venoso. Rinfrescare le gambe con getti d’acqua fredda o immergendole in una vasca con del ghiaccio potrebbe fornire notevole sollievo. Per lo stesso motivo, evitate di prendere il sole nelle ore più calde del giorno: potrebbe ulteriormente peggiorare la situazione!

Rimedi naturali

Per alleviare fastidi legate alle gambe pesanti, anche i rimedi della nonna possono svolgere un ruolo importante. Potete ad esempio, dedicare del tempo al vostro benessere regalandovi un pediluvio a base di acqua ed estratti vegetali. Via libera a massaggi fai da te. Dedicate qualche minuto a questa pratica, con movimenti dal basso verso l’alto sulle gambe. Potete, anche in questo caso, abbinare creme idratanti o oli essenziali.

Abbigliamento

Attenzione anche all’abbigliamento. Gli abiti troppo attillati, come ad esempio jeans, operano una costrizione dei vasi sanguigni impedendo il ritorno venoso. Meglio quindi indossare abiti comodi e larghi. Altrettanto importante la scelta delle scarpe. Indossando calzature basse e piatte, come ballerine o, infradito tutto il giorno, le gambe ne risentono. Stesso effetto avrebbero anche tacchi troppo alti. Non solo per ridurre il gonfiore, ma anche per giovare alla colonna vertebrale, bisognerebbe portare scarpe con 3-5 cm di tacco.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Rimedi efficaci contro le gambe stanche e affaticate