Dolori articolari: quali sono i migliori rimedi naturali?

L’infiammazione delle articolazioni causa dolore, gonfiore e difficoltà di movimento. Vediamo quali rimedi naturali possono aiutare

Tatiana Maselli Erborista e Editor specializzata in Salute&Benessere Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, ambientalista e appassionata di alimentazione sana, cosmesi naturale e oli essenziali, scrive per il web dal 2013.

Cause

I dolori articolari sono manifestazioni dolorose a carico di una o più articolazioni. Le articolazioni sono strutture anatomiche dove si ha il contatto tra due ossa, indispensabili per garantire i movimenti. Alcuni esempi sono ginocchia, caviglia, spalle, polsi, anche, gomiti, ma nel nostro corpo esistono oltre 350 articolazioni. Il dolore articolare è uno dei sintomi dell’infiammazione che può interessare l’articolazione o i tessuti circostanti, cioè tendini o legamenti. Oltre al dolore, l’infiammazione può provocare altri sintomi tipici dei fenomeni flogistici tra cui gonfiore e perdita di mobilità, spesso accompagnati da arrossamento e aumento della temperatura dell’area colpita.

L’infiammazione di un’articolazione può manifestarsi in seguito a infortuni o in concomitanza con altri stati infiammatori (ad esempio durante il ciclo mestruale o l’influenza). In questi casi, il dolore si presenta in modo sporadico e tende a risolversi nell’arco di pochi giorni o, in caso di lussazioni o traumi, dopo la guarigione.

In alcuni casi il dolore articolare può essere conseguenza di condizioni neuropatiche, infezioni sistemiche o di patologie come l’artrite, l’artrosi, la gotta e altre. Se il dolore è sintomo di una malattia o della degenerazione delle strutture che compongono l’articolazione, tenderà a essere ricorrente e spesso a peggiorare nel tempo. Quando l’infiammazione non sembra avere cause apparenti, non è legata a traumi e persiste a lungo è consigliabile rivolgersi al medico per indagare sulle cause e decidere la terapia.

Rimedi naturali

In assenza di patologie o in associazione alla terapia prescritta dal medico per alleviare il dolore articolare si può fare affidamento a diversi rimedi naturali dall’azione antinfiammatoria e analgesica.

Argilla

L’argilla è un rimedio semplice ed economico ma davvero efficace per ridurre i sintomi dell’infiammazione a carico delle articolazioni. Per preparare un impacco antinfiammatorio è sufficiente mescolare l’argilla con acqua, fino a ottenere un impasto denso e privo di grumi. In genere per aree limitate sono sufficienti da uno a due cucchiai di argilla. Per aumentarne l’efficacia è possibile aggiungere all’argilla, prima di unire l’acqua, quattro o cinque gocce di olio essenziale di rosmarino e un cucchiaino di curcuma. L’impacco va tenuto in posa da 15-20 minuti fino a diverse ore e si risciacqua con acqua tiepida. Se è possibile, è consigliabile lasciare in posa per tutta la notte, avvolgendo la zona con della pellicola o con una garza per non sporcare la biancheria da letto. Normalmente sono sufficienti due o tre applicazioni per trarre sollievo dal dolore.

Arnica

L’arnica è una pianta dalle spiccate proprietà antinfiammatorie, utili in caso di dolore articolare. È disponibile in gel, pomate e unguenti, prodotti con estratti ottenuti dai fiori della pianta e da utilizzare al bisogno in caso di dolori provocati da traumi e infortuni. Le applicazioni con arnica possono essere ripetute più volte nel corso della giornata e per alcuni giorni, fino alla scomparsa dei sintomi.

Artiglio del diavolo

Le radici di artiglio del diavolo sono efficaci nel ridurre il dolore nelle preparazioni a uso topico e negli integratori alimentari. In commercio si possono infatti trovare pomate e unguenti a base di artiglio del diavolo e prodotti da assumere oralmente, come tisane, capsule, compresse o tinture madre. A differenza dell’arnica, l’artiglio del diavolo è indicato per il dolore cronico. Il suo utilizzo è considerato sicuro e privo di effetti collaterali e si tratta di un rimedio che può essere assunto anche per periodi di tempo prolungati.

Negli integratori, l’artiglio del diavolo è spesso associato ad altre piante dall’azione analgesica e alla glucosammina, un ammino-monosaccaride naturale (estratto dall’esoscheletro di piccoli crostacei) in grado di rinforzare la cartilagine, stimolare la sintesi di acido ialuronico e di ridurre il dolore, ripristinando la funzionalità delle articolazioni

Olmaria

L’olmaria è rimedio analgesico e antinfiammatorio, proprietà date dalla presenza di glicosidi salicilici. Si utilizza somministrandola oralmente come integratore alimentare nelle manifestazioni dolorose acute. L’olmaria non è l’unica pianta a base di salicilati: anche il salice bianco, il frassino e il pioppo li contengono e possono essere usati per combattere il dolore, sempre in fase acuta. Queste piante hanno il vantaggio di non causare lesioni alla mucosa gastrica e disturbi allo stomaco, un effetto tipico dei farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS). Sebbene siano considerati rimedi sicuri, queste piante non devono essere utilizzate per lunghi periodi e sono controindicate nelle persone allergiche ai salicilati.

Boswellia

La boswellia è una pianta nota per le sue proprietà antidolorifiche e antinfiammatorie ed è consigliata soprattutto in caso di dolori articolari. La sua azione è data dalla presenza di acidi boswellici e olio essenziale, concentrati nella gommoresina estratta dalla corteccia. Come per i rimedi a base di salicilati, la bowsellia è ritenuta sicura e non causa i tipici effetti collaterali a carico dello stomaco come avviene invece per i FANS e può essere assunta dalle persone allergiche ai salicilati.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dolori articolari: quali sono i migliori rimedi naturali?