Come trovare il tempo per allenarsi?

Trucchetti per trovare il tempo di allenarsi e non rinunciare a questo momento sacro che aiuta corpo e mente

Elisa Cappelli Pilates Trainer, Insegnante Tai Chi e Yoga Taoista, Movimentoterapista Laurea in Filosofia e Master in Giornalismo Internazionale LUISS. Trainer certificata CONI e FIF (Mat base e avanzato). Studia Anatomy in Motion (Gary Ward) e Qi gong.

Attività fisica: perché è importante

A volte sembra che il tempo sfugga e si debba sempre correre, così finiamo per sacrificare la cura di noi stessi/e, che si esprime anche attraverso l’esercizio fisico, oltre che nella cura della dieta e del tempo con gli amici e per la relazione. Sacrificare il momento dell’allenamento ha tanti risvolti negativi e noi abbiamo il dovere di ricordarvi quali sono gli aspetti positivi di mantenere l’ostinazione sana e portare avanti l’allenamento in modo regolare.

Riconoscere cosa vale per noi

Mantenere un allenamento costante ci porta a capire cosa conta per noi, quali sono i nostri valori, come trattiamo il corpo, come lo onoriamo. Quando il movimento diventa prioritario vuol dire che ci vogliamo bene e che ci amiamo nel profondo. Di conseguenza, si procede verso un circolo virtuoso bello e importante che fa bene anche ai nostri apparati cardiovascolare e respiratorio.

Ricentrarsi

Fuori dalle discussioni, dal lavoro, dalle relazioni, il movimento fisico ci porta al centro di noi stessi/e e ci tiene profondamente ancorati/e agli obiettivi, ai progetti, al presente. Il Qui e Ora vivono sempre e risplendono quando ci si allena. Allenarsi significa mantenere la rotta, considerare la bussola interiore e non avere paura. Centrarsi significa ottenere piano piano una chiara concezione di cos’è la propria autoefficienza e andare a lavorare per ottenere una buona capacità di imparare dai normali alti e bassi che la vita ci presenta.

Togliere pensieri inutili

Quando approfondiamo le relazioni entriamo in contatto con le nostre parti deboli e con quelle degli altri. Le discussioni e gli eventi quotidiani ci portano spesso a pensare, riflettere a volte anche oltre il necessario. Allenarsi significa fare pulizia anche a livello mentale e togliere preoccupazioni inutili, ansie e paranoie. Migliora l’efficienza, la concentrazione, la voglia di darsi da fare anche in altri ambiti.

Aumentare l’autostima

Lo sport aumenta la produzione di endorfine, gli ormoni del benessere e ci permette di trovare un contatto profondo con il nostro corpo. L’esercizio fisico alza il nostro livello di umore e rimuove lo stress negativo, andando ad aumentare in modo positivo la percezione di noi stessi/e. Il movimento ci porta a capire che noi per primi/e valiamo, a prescindere dalla giornata lavorativa o dai risvolti delle relazioni.

Migliorare il sonno

Fare sport migliora il ritmo sonno-veglia e 150 minuti di attività fisica alla settimana consentono di migliorare la qualità del sonno e quindi aumentare la concentrazione, il rendimento e i livelli di energia che abbiamo durante il giorno. Il sistema nervoso trae beneficio dal movimento fisico e aumenta in modo positivo l’ossigenazione dei tessuti. Il buonumore aumenta e di conseguenza anche il valore delle relazioni e del tempo con gli altri e soprattutto con noi stessi/e. Sempre meglio evitare di fare allenamenti intensi nella tarda fascia serale per evitare di andare a stimolare troppo il sistema nervoso e avere l’effetto contrario sul sonno. L’assetto metabolico migliora e anche il modo in cui lavorano il cuore e i polmoni.

Trucchi per trovare tempo

In primo luogo, togliete tempo ai social media, evitando di spendere troppo tempo al risveglio e prima di andare a dormire, che sono due momenti molto importanti per mantenere il focus. Si stima che i giovani d’età compresa tra 16 e 29 anni trascorrano almeno 3 ore al giorno sulle piattaforme di social network, mentre gli adulti tra i 45 ei 54 anni trascorrono 1 ora e 40 minuti al giorno. Le persone tra i 30 e i 45 passano circa 2 ore e 30 minuti sui social media. Se considerati in modo cumulativo, queste ore sono moltissime e vanno a influire sul tempo che dedichiamo ad altro. Va bene usare i social per la promozione di se stessi/e, ma vanno limitati altri momenti inutili che si spendono col cellulare in mano.

Portatevi avanti anche con la preparazione del cibo, se vivete da soli/e o vi trovate a cucinare spesso per gli altri membri della famiglia. Trovate modi per facilitare e velocizzare le cose, in modo da avere maggiore tempo per studiare i piani di allenamento, praticare e mantenere costanza. Questo non significa preferire cibi industriali, ma anzi fare della preparazione del cibo un rito che porta nutrienti ma non toglie troppo tempo.

Tenete un piccolo diario per mantenere motivazione, chiarezza e spirito acceso. Il focus e la voglia di allenarsi aumentano quando decidiamo di programmare bene gli allenamenti e scrivere le sensazioni, gli obiettivi, i desideri. Tenere un diario vi permette di avere una sana ostinazione che vi porta a risultati tangibili.

Pensate all’allenamento come un momento per stare con voi stessi/e e dialogare con il vostro “demone” interiore, con i vostri talenti. Celebrate i risultati e gratificatevi dopo l’allenamento. Ogni tanto un bicchiere di vino nel fine settimana, un dessert di tanto in tanto, una cena fuori, una merenda, un film sul divano. Ricordate che chi si allena ringrazia il corpo, lo onora, lo festeggia.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come trovare il tempo per allenarsi?