Alimenti nutraceutici: benefici per la salute

Gli alimenti nutraceutici contengono sostanze di origine naturale che svolgono una funzione benefica sull’organismo. Conosciamoli meglio.

Foto di Roberta Martinoli

Roberta Martinoli

Medico Nutrizionista

Dopo una Laurea in Scienze Agrarie e un Dottorato di Ricerca in Fisiologia dei Distretti Corporei, consegue una Laurea in Scienze della Nutrizione Umana e in Medicina e Chirurgia.

Benefici

La nutraceutica è la scienza che si occupa di studiare i principi attivi presenti negli alimenti e i loro effetti benefici per la salute. Il termine nutraceutico nasce dall’unione di “nutrizione” e “farmaceutica” ed è stato introdotto nel 1989 dal Dottor Stephan De Felice.

Gli alimenti nutraceutici, anche noti come alimenti funzionali o functional food, oltre a possedere un valore nutritivo contengono sostanze in grado di potenziare i processi fisiologici dell’organismo. Un loro consumo regolare migliora lo stato di salute e aiuta a prevenire l’insorgenza delle patologie. I nutraceutici contribuiscono a:

  • rafforzare il sistema immunitario;
  • supportare l’organismo durante l’attività fisica;
  • ridurre il rischio di insorgenza delle patologie cronico-degenerative (cardiovascolari, dismetaboliche, a carico del Sistema Nervoso Centrale e Periferico);
  • ritardare il processo di invecchiamento;
  • contribuire a migliorare alcune funzioni corporee (digestione, regolarità intestinale, ritmo sonno-veglia).

Tra i principi attivi contenuti negli alimenti nutraceutici vanno menzionati:

Quali sono

Gli alimenti nutraceutici sono prodotti di uso quotidiano arricchiti di vitamine, di sali minerali, di fibre, di aminoacidi e di acidi grassi essenziali della serie omega-3.

Registrati a DiLei per continuare a leggere questo contenuto
Bastano pochi click (ed è totalmente gratuito)