10 rimedi naturali contro influenza e raffreddore

Dall’acqua al brodo di pollo, passando per la Coca-cola, i consigli degli esperti che funzionano davvero

Luana Trumino

Luana Trumino Esperta di benessere

Con l’arrivo dell’autunno e dell’inverno, quando la temperatura scende, le difese immunitarie si abbassano, predisponendo l’organismo a incorrere in quelli che vengono comunemente definiti “malanni di stagione”. Raffreddore, febbre, tosse, influenza, dolori articolari: sono tanti i sintomi di cui possiamo soffrire in questo periodo. Il risultato potrebbe essere una profonda perdita di energia capace di sconvolgere la vita familiare, sociale e professionale. La natura, però, ci mette a disposizione alimenti sanissimi con spiccate azioni curative che, accanto alla terapia tradizionale consigliata del medico, possono dare una mano a combattere la stanchezza e a riprendere più velocemente la vita quotidiana.

La prevenzione prima di tutto

In particolare, secondo gli esperti, l’ondata influenzale di quest’anno sarà piuttosto aggressiva. Per questo è importante, innanzitutto, evitare di ammalarsi. Una buona regola è quella di detergere le mani spesso e accuratamente con acqua e sapone ed evitare i luoghi affollati quando i casi di malattia sono molto numerosi. Fare attenzione, poi, ai contatti con occhi, naso e bocca, facili vie di entrata dei virus e riparare la bocca e il naso quando si tossisce o si starnutisce (lavandosi dopo le mani).

10 rimedi anti-influenza 

Ma cosa portare in tavola per combattere febbre, tosse e raffreddore? Aglio e cipolla, prima di tutto, che grazie ai loro composti solforati si comportano come veri e propri farmaci naturali. Ma anche brodo di pollo, minestre e tisane, con l’accortezza di associare in modo corretto gli ingredienti per potenziare l’azione sinergica degli alimenti. Ecco alcuni consigli da mettere subito in pratica alle prime avvisaglie di malattia.

  1. Acqua, per un’efficace prevenzione. Bere può aiutare ad evitare influenza e malanni di stagione: lo sottolinea una ricerca condotta dal dottor David Lewis, del PIH Health Hospital in California. Lo studio ha dimostrato che i soggetti che hanno bevuto solo 3 bicchieri di acqua al giorno sono stati cinque volte più a rischio di contrarre influenza e raffreddore rispetto a quelli che ne hanno bevuti 8.
  2. Limone contro tosse e mal di gola. Per aiutare le prime vie aeree, Coldiretti consiglia di fare gargarismi con succo di 2 limoni diluiti in mezzo bicchiere d’acqua e sale. Mentre contro il raffreddore basta tagliare un limone in due, versarne un po’ di succo nel palmo della mano e aspirarlo. La fastidiosa tosse potrà essere sedata bevendo il succo di un limone con un cucchiaio di miele.
  3. Brodo di pollo contro la febbre. Facevano bene le nostre nonne a preparare un buon brodo di pollo per le sue azioni antibatteriche e antifebbrili. La sinergia tra il peperoncino, la cipolla e il sedano, tra l’altro, agevolerà l’eliminazione delle tossine dal corpo. A consigliare questo rimedio è anche il dott. Fausto Aufiero, autore del libro “Il ruolo nutrizionale e terapeutico degli alimenti” (Vis Sanatrix Naturae). Cuoci ¼ di pollo in acqua fredda con mezza cipolla, una costa di sedano, una carota di media grandezza, 2/3 chiodi di garofano e uno spicchio d’aglio. A cottura ultimata aggiungi 50 g di pastina o di riso a persona e un pizzico di peperoncini e sala con sale marino quanto basta.
  4. Echinacea, alleata del sistema immunitario. Stando ai risultati di una ricerca svolta dal Cardiff University Common Cold Centre e pubblicata sulla rivista Evidence- based complementary and alternative medicine, questa erba oltre a rinforzare il sistema immunitario, proteggendoci dal raffreddore, è in grado anche di prevenirlo. Gli studiosi hanno somministrato 25 gocce per tre volte al giorno a 750 pazienti per un periodo di quattro mesi: il risultato è stato che infreddature e sintomi influenzali risultavano diminuiti del 60% rispetto al normale.
  5. Minestrina di aglio contro la febbre. Questa ricetta svolge un’azione antibatterica e antivirale utilissima durante la febbre, le sindromi da raffreddamento, l’influenza stagionale e le faringiti virali e batteriche. La sua modalità di preparazione – secondo il dott. Aufiero – permetterà di sfruttare al massimo le virtù terapeutiche dell’aglio, in particolare quelle antimicrobiche e antipiretiche, e il prezzemolo – da giungere tritato fresco – porterà preziosa vitamina C e soprattutto una percentuale di ferro altamente biodisponibile. Fai rosolare uno spicchio d’aglio in un fondo d’olio. Quando sarà dorato, porta la fiamma al massimo e copri con acqua fredda, dando vita a un’emulsione. Quando comincia a bollire, aggiungi 50 g di pastina, sale marino fino quanto basta, un ciuffo di prezzemolo tritato fresco e del peperoncino.
  6. Tisana di limone e aglio per alleviare i dolori. Lava un limone e, senza tagliarlo, mettilo con pentolino stretto e alto, coprendolo a pelo d’acqua. Aggiungi uno spicchio d’aglio intero non sbucciato e fai bollire per 7 sette minuti. Scola e bevi la tisana senza zucchero. Se ben fatta – secondo il dott. Aufiero – la quantità di liquido sarà di una tazzina da caffè. La dose ideale è di 4 tazzine al giorno, da preparare subito prima dell’assunzione.
  7. Contro la raucedine. Il toccasana consigliato da Coldiretti è un centrifugato di carote fresche e un cucchiaino di miele da bere durante la giornata. E se si aggiungono problemi bronchiali, i nonni contadini preparavano un decotto con 2 o 3 cucchiai di semi di lino, acqua e mezzo bicchiere di vino rosso fatti bollire per 2 o 3 minuti. Il tutto va versato su una salvietta di cotone o di lino da piegare e mettere sul petto, lasciandolo fino a quando diventa freddo.
  8. Tisana di chiodi di garofano e cannella per prevenire i disturbi. Fai bollire per 5 minuti 2 chiodi di garofano e 1 cm di stecca di cannella in 100 ml di acqua. Filtra la tisana e bevila per un’azione disinfettante, antibiotica e antivirale, frazionandola in 3 somministrazioni giornaliere.
  9. Zucchero con cipolla per depurarti e ricaricarti. Taglia trasversalmente una cipolla, crea un incavo centrale e riempila di zucchero bianco raffinato. Dopo circa 2 ore, si formerà un liquidò mieloso che, prelevato con un cucchiaino, potrà essere somministrato frequentemente in caso di febbre alta.
  10. Coca-cola energizzante. In piccole quantità – secondo il dott. Aufiero – è utile come energizzante e come anti febbre.

Luana Trumino

Luana Trumino Esperta di benessere Sono PR, autrice e ideatrice di progetti di comunicazione. Da oltre 10 anni mi occupo di benessere e della divulgazione della cultura della salute. In particolare mi interessa divulgare i princìpi della corretta alimentazione, con l'obiettivo di contrastare sovrappeso e obesità

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

10 rimedi naturali contro influenza e raffreddore