Macis, per migliorare il metabolismo e proteggere il cuore

Ricavata dalla membrana dei semi della noce moscata, questa spezia è gustosa e ricca di proprietà benefiche

Quando si parla del macis, si inquadra la membrana che avvolge i semi della noce moscata. Essiccata, può essere utilizzata come spezia (è molto popolare nella cucina indiana). Entrando nel vivo del suo profilo nutrizionale, troviamo diversi nutrienti preziosi.

Tra questi spiccano antiossidanti come la vitamina A, cruciale per la bellezza della pelle e per la salute della vista, e la vitamina C. Degna di nota è altresì la presenza di diverse vitamine del gruppo B, in particolare riboflavina, niacina e tiamina. La loro inclusione nella dieta può rivelarsi molto utile ai fini del mantenimento dell’efficienza del metabolismo.

Come evidenziato dagli esperti del gruppo Humanitas, il macis è contraddistinto pure dalla presenza di potassio. In virtù di questa peculiarità, si può parlare di questa spezia come di un’alleata della salute del cuore. Un adeguato apporto di potassio, infatti, è cruciale ai fini del mantenimento della regolarità pressoria, fattore decisivo per il mantenimento della salute cardiovascolare.

Si potrebbe andare avanti ancora molto a parlare dei motivi per cui il macis fa bene! In questo elenco è possibile includere la presenza di calcio, fosforo e magnesio, minerali che favoriscono la salute delle ossa e dei denti.

Un doveroso cenno deve essere dedicato alle ripercussioni positive del rame e del ferro, minerali contenuti nel macis essenziali per la produzione dei globuli rossi. Parlare del macis significa soffermarsi non solo sui benefici, ma anche sui potenziali aspetti negativi.

In questo elenco, è possibile citare gli effetti avversi che si verificano in caso di assunzione di quantità eccessive di questa spezia. Qualche esempio? L’insorgenza di problematiche a dir poco fastidiose, come per esempio le palpitazioni, le allucinazioni e un palese aumento della sudorazione.

A questo punto, è naturale chiedersi come utilizzare in cucina il macis. L’utilizzo di questa spezia si può vedere in diverse occasioni. Giusto per citarne alcune, facciamo presente la possibilità di grattugiarla sulla pasta fresca. Inoltre, in virtù del suo colore molto simile a quello dello zafferano, può essere usata anche per curare l’estetica dei piatti. Da citare sono anche i biscotti che la vedono come ingrediente principale.

Ovviamente prima di iniziare ad assumerla è essenziale chiedere consiglio al proprio medico di fiducia.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Macis, per migliorare il metabolismo e proteggere il cuore