Frutta d’autunno: le virtù e i benefici dalle castagne al melograno

Preparatevi a fare scorta di arance e fare spremute e centrifugati, 2 arance al giorno vi aiuteranno a superare i malann

È arrivato l’autunno ricco di prodotti di stagione freschi e salutari, saporiti e ricchi di proprietà benefiche. Scegliendo la frutta d’autunno – meglio di provenienza locale – si fa del bene all’ambiente, si mangiano prodotti genuini e si riesce a risparmiare. Le coltivazioni forzate fuori stagione, sono più costose, piene di pesticidi e povere di antiossidanti che raggiungono la massima concentrazione con la maturazione, meglio scegliere la frutta che spontaneamente ha scelto di nascere in autunno.

Ecco i melograni rossi e succosi, le clementine e tutte le varietà di uva, le mele croccanti e generose e le pere, i dolcissimi cachi e poi ancora le castagne nutrienti, noci e nocciole, ideali contro i radicali liberi.

E’ anche il periodo giusto per  kiwi, arance, mandaranci e mandarini. E’ il trionfo dei pompelmi rosa e gialli e dei succosi limoni, che spremuti e bevuti al mattino danno un pieno di vitamina C.

Preparatevi a fare scorta di arance e fare spremute e centrifugati, 2 arance al giorno vi aiuteranno a superare i malanni.

Se decidete di comprare frutta e verdura fresche, cercate di consumarle nel giro di pochi giorni altrimenti perderanno molte delle loro proprietà.

Frutta d’autunno: le virtù e i benefici dalle castagne al ...