Chi è Myriam Catania, attrice ed ex moglie di Luca Argentero

Scopriamo tutto su Myriam Catania, attrice e doppiatrice di successo, ex moglie di Luca Argentero

Occhi azzurri, capelli biondi e una personalità forte e controversa, Myriam Catania è una delle attrici più amate del cinema italiano e l’ex moglie di Luca Argentero. Classe 1979 è nata a Roma e ha iniziato la sua carriera come doppiatrice. Il cinema d’altronde ha fatto parte della sua vita sin dalla nascita. Myriam è infatti figlia di Rossella Izzo, celebre doppiatrice e sorella gemella di Simona Izzo, regista e concorrente del Grande Fratello Vip.

Sin da giovanissima la Catania ha mostrato un grande talento anche come attrice, partecipando a moltissime serie tv e fiction. Nella sua carriera ha doppiato attrici di fama internazionale come Dakota Johnson, alias Anastasia Steele in “Cinquanta Sfumature di Grigio“, ma anche Jessica Alba in “Le nuove avventure di Flipper” e “Dark Angel”. Myriam ha prestato la sua voce a Phoebe Tonkin in “The Originals”, Alyson Hannigan (Willow Rosenberg) in “Buffy l’ammazzavampiri”, Alexis Bledel (Rory Gilmore) in “Una mamma per amica”, Nikki Cox in “Nikki” e Keira Knightley in “Zivago”, “Pirati dei Caraibi” e “The Imitation Game”. Grazie a quest’ultima interpretazione ha vinto nel 2015 il Leggio d’oro per il miglior doppiaggio femminile.

Nel 2004 l’incontro con Luca Argentero ha cambiato la sua vita e i due, dopo 5 anni di fidanzamento, si sono sposati. Dopo voci di una possibile separazione e di tradimenti, nel 2016 la coppia ha confermato la separazione. In seguito Myriam Catania ha conosciuto Quentin Kammermann, pubblicitario e produttore francese di cui si è perdutamente innamorata. I due hanno avuto un figlio, il piccolo Jacques, nato nel maggio 2017. “Io e Quentin ci siamo incontrati per caso a Ibiza – aveva svelato qualche tempo fa a Grazia -. Uscivamo entrambi da relazioni importanti e avevamo bisogno di leggerezza, di vita. Ho scoperto un uomo che sa ascoltarmi. E poi è vitale, simile a me”.

“Di sicuro non è un amico, ma ci vogliamo un gran bene – aveva aggiunto parlando di Luca Argentero, che oggi vive una relazione con Cristina Marino -. Siamo stati felici per molti anni ed è stata dura chiudere la nostra storia. Ma arriva un momento in cui si diventa altro e per non rovinare il bello che c’è stato bisogna confrontarsi e andare avanti”.

Quella da Luca Argentero, sembra essere stata una separazione serena, che ha lasciato spazio ad una rivoluzione positiva nella vita di Myriam: prima la nascita dell’amore appassionato con Quentin, poi la nascita del frutto di quell’amore, Jacques.

La gravidanza è stata un’avventura che le ha cambiato la vita: “ha dato una bellissima svolta alla mia vita.” dice l’attrice in una recente intervista “I nove mesi della gravidanza sono stati un bellissimo viaggio interiore. Sono sempre stata una donna dinamica, ammetto che non è stato facile fermarsi a fare i conti, a livello fisico, con fastidi e dolori. Poi però è arrivato Jaques, come un angelo sceso sulla terra dal cielo, e ho provato una delle emozioni più belle e intense della mia vita. Ogni volta che ci penso mi commuovo!”.

Subito dopo la nascita di Jacques, Myriam Catania ha fatto ritorno sul set con “Anche senza di te”, film diretto da Francesco Bonelli, che la vede al fianco di Nicolas Vaporidis, Matteo Branciamore e Alessio Sakara.

Myriam veste i panni di Sara, un’insegnante di scuola elementare, che soffre di autofobia. Sara ha paura di rimanere sola e di non essere amata; proprio due mesi prima del matrimonio, viene lasciata da Andrea, il suo compagno interpretato da Matteo Branciamore. Grazie ad un progetto scolastico sulle emozioni, creato e portato avanti insieme al suo collega Nicola (Nicolas Vaporidis), Sara riesce a superare le sue paure, rendendosi conto della difficoltà di essere se stessi nelle relazioni e nelle scelte della vita.

L’attrice non nasconde di aver avuto paura di tornare a girare un film subito dopo la gravidanza, con qualche chilo in più; per Myriam non è stato semplice confrontarsi con una forma fisica ancora da recuperare, ma ha poi deciso di lasciare l’ansia alle spalle perché quella forma imperfetta avrebbe potuto dare più credibilità al personaggio interpretato, impegnato a districarsi tra amori finiti e paure.

Myriam lo dice chiaro in un’intervista: “Magari quei chili in più avrebbero potuto contribuire a rendere ancora più realistico il personaggio di Sara, una donna che si preoccupa di essere una brava insegnante e di cercare un equilibrio all’interno della sua vita, senza avere il tempo per andare sempre in palestra o per stare a dieta”.

Chi è Myriam Catania, attrice ed ex moglie di Luca Argentero