Marco Giallini torna con Rocco Schiavone 5: cosa sappiamo

Nuove puntate e nuove avventure per Rocco Schiavone, il personaggio interpretato da Marco Giallini

Rocco Schiavone sarà finalmente pronto a voltare pagina? Se lo sono chiesti tutti gli appassionati della serie che hanno assistito con il fiato sospeso alle scene dell’ultima puntata andata in onda. La quarta stagione infatti è terminata con il burbero vice questore steso su un lettino di ospedale, con Marina, la moglie scomparsa, alle sue spalle. I due ridono beatamente fino a quando la donna sparisce nel nulla. Sarà un segno che Rocco è riuscito a buttarsi finalmente il passato alle spalle? Per sciogliere tutti i dubbi arriva finalmente la quinta stagione della fortunata fiction di Rai Due tratta dai libri di Antonio Manzini.

Una trama sempre più avvincente

Marco Giallini tornerà a vestire i panni del poliziotto romano Doc, sradicato dalla sua amata città e trasferito ad Aosta proprio a causa del suo carattere fuori dagli schemi e poco incline alla disciplina. Alle prese con un clima rigido che non fa proprio per lui, dovrà affrontare un nuovo caso che metterà a dura prova tutte le sue abilità da detective.

La trama della quinta stagione si ispirerà all’ultimo libro dello scrittore romano dal titolo “Vecchie conoscenze” e per la prima volta il vicequestore si troverà alle prese con eventi legati al mondo dell’arte. Il poliziotto e la sua squadra dovranno indagare sull’omicidio di una professoressa e un altro caso che avrà come sfondo un treno ad alta velocità.

I problemi di Rocco Schiavone, però, non sono finiti qui: dovrà vedersela nuovamente con uno suoi nemici giurati, Enzo Baiocchi. Il personaggio interpretato da Adamo Dionisi si è reso protagonista dell’omicidio di Adele, l’amata fidanzata di Sebastiano Carucci (Francesco Acquaroli), amico d’infanzia di Rocco Schiavone.

Quando andrà in onda la quinta stagione

Come è successo per la seconda e la terza stagione, anche nella quinta le avventure del vice questore verranno raccontate in quattro puntate le cui riprese inizieranno a febbraio e l’ambientazione vedrà ancora come protagonisti i paesaggi e le bellezze della Valle d’Aosta.

È ancora presto per dirlo, ma gli appassionati della serie e delle avventure di Rocco Schiavone, potrebbero vedere il loro personaggio preferito già nell’autunno 2022 se i lavori procederanno nei tempi stabiliti.

Gli impegni lavorativi di Marco Giallini

Il 2022 sarà un anno prolifico per Giallini che in attesa di iniziare le riprese di Rocco Schiavone, sta portando a termine quelle de Il Principe di Roma diretto da Edoardo Falcone. Ispirato al film Canto di Natale di Charles Dickens, ma ambientato nella Roma del 1829, Giallini presta il volto a Bartolomeo, un ricco uomo che ha un unico obiettivo nella vita: ottenere il titolo nobiliare. Per farlo è disposto a tutto: oltre ad andare alla ricerca del denaro necessario, stringe un accordo segreto con il principe Accoramboni per sposare sua figlia. A questo punto lo Scrooge nostrano si ritroverà a viaggiare tra passato, presente e futuro e fare i conti con sé stesso.

Tanto lavoro ma anche vita privata. Giusto una settimana fa l’attore ha ricordato teneramente la moglie scomparsa:

“La madre dei miei figli, la donna con cui sono stato per trent’anni e che, dopo essersi sentita male, se ne è andata dalla mattina al pomeriggio senza che io le abbia potuto dire neanche ciao”.