Eurovision Village, cos’è: date, ospiti, scaletta

È nel cuore di Torino che verrà allestito l'Eurovision Village: scopriamo tutti gli eventi che vi si svolgeranno

Musica, divertimento e spettacoli incredibili: è quasi tutto pronto per l’Eurovision Village, un vero e proprio evento nel cuore di Torino. Si tratta di un luogo di intrattenimento che accoglierà grandi ospiti musicali (e non solo), in attesa della finale dell’Eurovision Song Contest 2022. Sono davvero tanti gli appuntamenti che si terranno in questa speciale location, vediamo i principali.

Cos’è l’Eurovision Village

Dopo l’incredibile vittoria dei Måneskin dello scorso anno, l’Eurovision Song Contest 2022 sbarca a Torino: è questa la città prescelta per l’evento più importante di tutti i tempi. E il capoluogo piemontese si sta preparando per accogliere i grandi artisti internazionali che si esibiranno sul suo palco, nonché gli innumerevoli spettatori che arriveranno in massa per questo appuntamento incredibile. Vista proprio l’affluenza, il programma dell’Eurovision prevede la realizzazione di un luogo di intrattenimento che preceda – e accompagni – l’evento principale.

Torino ha deciso di dedicare la sua principale area verde all’allestimento dell’Eurovision Village: stiamo parlando del Parco del Valentino, che si snoda lungo le rive del fiume Po. Il villaggio, aperto a tutti e completamente gratuito, ospiterà molti artisti per una lunga serie di appuntamenti che si svolgeranno nella seconda settimana di maggio, in attesa della finale dell’Eurovision Song Contest. Più precisamente, il calendario prevede 8 giorni (dal 7 al 14 maggio 2022) di spettacoli incredibili, tra concerti live e momenti dedicati alla riflessione.

Eurovision Village, gli ospiti

Come anticipato, sono molti gli artisti che approfitteranno di questo palco inedito per intrattenere il pubblico, nell’attesa dell’Eurovision Song Contest. Per il momento, sono già stati annunciati alcuni dei nomi che si susseguiranno nel corso della settimana: un cast d’eccezione, in grado di soddisfare i gusti di ogni fascia d’età. Dal pop all’elettronica, dal rock all’hip-hop, l’Eurovision Village accoglierà i protagonisti più amati della musica italiana e internazionale.

Si parte da nomi importanti come i Negrita, Roy Paci, Davide Shorty e Cristina d’Avena, accompagnata dai Gem Boy, per poi proseguire con Ton, Dub Fx, Karma B, Elasi + Plastica, Melancholia + Little Pieces of Marmelade, Legno, Bandakadabra, Motel Connection e The Sweet Life Society. Ma nei prossimi giorni sicuramente si aggiungeranno molti altri cantanti a questa lista provvisoria, per una lunga serie di concerti live come non si vedeva ormai da tempo.

Eurovision Village, la scaletta

Ma quali sono gli appuntamenti più importanti che si terranno all’Eurovision Village? Il primo è sicuramente l’inaugurazione, che si svolgerà sabato 7 maggio con un lungo spettacolo dedicato alla pace nel mondo (ci saranno anche testimonianze contro la guerra, mai così sentite come in questo momento storico). Domenica 8 maggio sarà invece la giornata dedicata ai diritti della comunità LGBTQ+, con un concerto ininterrotto di ben 6 ore che vedrà protagonisti tantissimi artisti.

Lunedì 9 maggio sarà ancora una volta all’insegna della solidarietà, con il racconto di una giornalista ucraina e una lunga riflessione sul ruolo dell’Europa in questa drammatica guerra. Mercoledì 11 maggio, in occasione del Torino Calling Day, artisti giovanissimi si raduneranno per dare il loro contributo all’Eurovision Village. Mentre venerdì 13 maggio si terrà una giornata dedicata alla musica internazionale, con cantanti provenienti da ogni angolo del globo.

Naturalmente, gli eventi principali sono quelli dell’Eurovision Song Contest. Grazie ai maxi schermi allestiti all’interno del villaggio, martedì 10, giovedì 12 e sabato 14 maggio il pubblico potrà assistere alla diretta delle semifinali e della finalissima del grande appuntamento musicale internazionale. Sarà dunque un’occasione imperdibile per godersi lo spettacolo in numerosa compagnia, assaporando il ritorno ad una vita fatta di socialità come non accadeva più da due anni.