I Måneskin al Coachella, Damiano in cuissard è un’icona glam rock

Un look audace, la musica, ma anche i messaggi: l'ennesima consacrazione dei Måneskin è avvenuta al Coachella

Una consacrazione in piena regola e durante il festival per eccellenza: i Måneskin hanno regalato uno show spettacolare nel corso della terza serata del Coachella, evento annuale che si tiene in California.

Diversi giorni dedicati alla musica, ma anche alla moda: influencer e personaggi del mondo dello spettacolo di tutto il mondo partecipano a questo festival che è un vero e proprio concentrato di trendsetter.

I Maneskin al Coachella, Damiano in cuissard è un’icona glam rock

E su uno dei palchi più prestigiosi del mondo della musica c’erano anche loro: i Måneskin che ormai hanno conquistato gli Usa. Anche in occasione della loro esibizione al Coachella le parole d’ordine sono state: moda, grinta, impegno sociale.

E partiamo proprio dai look, perché anche questa volta la band ha saputo stupire: Damiano in cuissard è un’icona glam rock. Per lui anche calze a rete, e poi un completo in pelle. Il tutto indossando sopra una vestaglia in pizzo rosa. Non da meno anche gli altri membri del gruppo. Victoria sul palco indossava una tuta in pizzo trasparente, ma ha poi terminato le esibizioni  in un bikini nero in pelle lucidissimo. Thomas – invece – indossava un completo in pelle borchiato e una camicia, mentre Ethan ha sfoggiato pantaloni in pelle e maglia a rete. Trucco, look molto glamour, i Måneskin hanno ancora una volta stupito e lasciato il segno con il loro stile audace.

Ma non solo moda, perché i Måneskin hanno incendiato il palco con una performance grintosa, durante la quale hanno suonato alcuni dei loro successi: da Zitti e buoni a Mammamia, passando per Beggin’ e I wanna be your slave: dieci pezzi in totale con due cover. Per finire We’re gonna dance on gasoline, pezzo che la band romana ha realizzato aderendo alla campagna del Global Citizen #StandUpForUkraine. E sul palco Damiano ha voluto lanciare un messaggio spiegando anche la propria posizione in merito, ricordando il privilegio di vivere “mentre le bombe cadono sulle città”. Una presa di posizione chiara, che i Måneskin hanno voluto affidare a uno dei palchi più importanti del mondo.

damiano Victoria Coachella

Damiano e Victoria al Coachella

I Måneskin, l’ascesa della band romana

E quella della band romana è stata una vera e propria ascesa, partita da giovanissimi per poi arrivare a X Factor, Sanremo, Eurovision Song Contest e  – da lì – il mondo. Ormai da tempo i quattro stanno facendo ballare con la loro musica, ma stanno anche facendo riflettere perché oltre i brani ci sono i messaggi. Fatti di inclusività, di emozioni, di prese di posizione politiche. Del resto essere artisti è anche quello: raccontare la Storia, fare sentire la propria voce.

E i Måneskin lo hanno fatto e lo fanno. Con la musica, con la voce graffiante di Damiano e il talento di ogni membro della band, con i look che fanno sempre parlare di sé e che vengono copiati, perché diventare un’icona è anche questo. Ora hanno lasciato il segno al Coachella, con 45 minuti di show fatto di grinta, ritmo, messaggi.

Una nuova consacrazione, l’ennesima, per i Måneskin. Ma la strada è ancora lunga e il loro percorso nel mondo della musica regalerà ancora tanti brani e tantissime emozioni.

Maneskin Coachella

I Måneskin al Coachella

Maneskin, l’orgoglio di Giorgia Soleri

Orgogliosa Giorgia Soleri, la fidanzata di Damiano che ha affidato a due storie sul suo profilo Instagram quello che pensa dell’esibizione dei Maneskin al Coachella. La modella e influencer ha scritto: “Che potenza”, condividendo un video del concerto e aggiungendo proud, ovvero orgogliosa. Nella storia successiva ha poi spiegato: “Che dolore non poter essere lì, ma che orgoglio vederli su quel palco. La prima band italiana a suonare al Coachella. Un  talento che non si può spiegare a parole, ma un successo più che meritato. E ne sono certa: questo è solo l’inizio”.