Tumori neuroendocrini: cosa sono, come si riconoscono e si affrontano

I tumori neuroendocrini del pancreas sono rari e i sintomi difficili da riconoscere. Il Prof. Giovanni Vitale spiega quali sono le terapie disponibili

Foto di Federico Mereta

Federico Mereta

Giornalista Scientifico

Laureato in medicina e Chirurgia ha da subito abbracciato la sfida della divulgazione scientifica: raccontare la scienza e la salute è la sua passione. Ha collaborato e ancora scrive per diverse testate, on e offline.

Tenete presente questa sigla: NET. Riassume e iniziali di tumore neuroendocrino, una patologia rara che può colpire ogni anno 4-5 persone ogni 100.000. In genere si tratta di forme che crescono lentamente e tendono ad avere una prognosi migliore rispetto ad altre patologie. Ma questo non significa che possano essere sottovalutate. Il caso di Fedez, che ha dichiarato di essere stato operato per un tumore neuroendocrino del pancreas, ha portato alla luce queste condizioni, che possono manifestarsi in diversi organi, pur se si concentrano nell’apparato digerente e in quello respiratorio.

Sintomi sfumati e addirittura assenti

Registrati a DiLei per continuare a leggere questo contenuto
Bastano pochi click (ed è totalmente gratuito)