Elioterapia: cos’è, quando si usa e quali sono i benefici

L’elioterapia sfrutta il potere benefico dell’esposizione ai raggi di sole, ecco di che si tratta e quando è il caso di ricorrere a questo trattamento.

L’elioterapia si basa sul principio che esporsi ai raggi solari comporta dei benefici. Si tratta di una terapia naturale che sfrutta il potere del calore del sole sull’organismo.

Cos’è l’elioterapia
Esporsi al sole comporta un’immediata sensazione di rilassamento, questo perché il corpo è indotto dal calore a rilassare la muscolatura e le articolazioni. Un’altra importante conseguenza è il fatto che l’esposizione solare stimola la produzione di vitamina D, preziosa per prevenire problemi alle ossa e non solo, e migliora il metabolismo del calcio. La luce del sole ha inoltre un’azione regolatrice sul ritmo sonno-veglia e agisce positivamente sull’umore.

Elioterapia, quando si usa
L’elioterapia si rivela estremamente utile in caso di malattie dermatologiche, come psoriasi, vitiligine, acne ed eczemi, ma anche in presenza di problematiche che colpiscono ossa e articolazioni, si pensi al rachitismo, ai reumatismi, all’osteoporosi e all’artrosi. Preziosa per le vie respiratorie e il sistema circolatorio, è un toccasana per l’asma e l’anemia, oltre a migliorare la circolazione promuovendo una maggiore ossigenazione dei tessuti. Va da sè che anche le attività fisiche e mentali ne traggono giovamento. Come anticipato calore e luce agiscono sull’umore per cui l’elioterapia è efficace per contrastare depressione e ansia. Non è una sorpresa infatti che nelle giornate di sole si è generalmente più felici per via della maggiore presenza di serotonina in circolo. Per non parlare poi del fatto che il calore induce l’eliminazione di tossine attraverso la sudorazione.

Elioterapia, le controindicazioni
L’elioterapia deve essere praticata con cautela dal momento che gli effetti nocivi dei raggi ultravioletti sono ben noti. I rischi sono quelli di incorrere in scottature, macchie, invecchiamento cutaneo e cancro della pelle. L’esposizione solare non è indicato poi per chi soffre di ipertiroidismo, varici, fragilità dei capillari, ipertensione, arteriosclerosi, aritmie cardiache, patologie epatiche e renali. In caso di dubbi e per avere indicazioni sui tempi e i modi dell’esposizione è consigliato rivolgersi al medico di fiducia.

Elioterapia: cos’è, quando si usa e quali sono i benefici